La ribelle di Emerson Pass di Tess Thompson

La ribelle di Emerson Pass 

di

Tess Thompson

 Titolo: La ribelle di Emerson Pass (titolo originale: The problem child of Emerson Pass)

Autore: Tess Thompson

Traduttore: Isabella Nanni

Editore: autopubblicato dall’autrice

Genere: Romance storico – saga familiare

Prezzo ebook: € 4,99 – disponibile anche in Kindle Unlimited

Prezzo cartaceo: € 14,51

Data pubblicazione: 31 luglio 2022

Serie: Emerson Pass Historical


Trama/Sinossi

Cymbeline Barnes aveva proclamato Viktor Olofsson il suo arcinemico quando erano bambini.

Ma quando il giovane salva la sua amata sorella, lei inizia a vederlo come un eroe. Eppure, non

riesce ad abbandonare l’idea che il suo destino la stia aspettando da qualche altra parte nel

mondo.

Viktor Olofsson è da sempre innamorato di Cymbeline. Tuttavia, visto che lei continua a

respingerlo, si rassegna a prendere in considerazione una nuova arrivata, Emma.

Riuscirà Cymbeline a capire cosa vuole veramente nella vita e ad aprirsi all’amore prima che sia

troppo tardi?

“La ribelle di Emerson Pass” è il quarto libro della commovente serie Emerson Pass Historical.


Se vi piacciono le eroine forti e le grandi saghe familiari, allora adorerete questo libro di Tess

Thompson.


Estratto

Tutta la mia famiglia era convinta che Viktor fosse la risposta alla mia irrequietezza.

Avrebbero dovuto sapere che non ero fatta così. Invece, ero un’aquila senza ali. Nessun

uomo poteva darmi le ali. Potevo solo farmele crescere da sola.

Di recente avevo scoperto di poter volare. Non con le ali, ma con degli sci attaccati agli

scarponi che mi facevano volare dal fianco della nostra montagna. Dopo che i miei fratelli

avevano costruito il trampolino per divertirsi, avevo insistito per provarlo anch’io. Me ne ero

innamorata quasi subito. Con la mia forza e il mio fisico leggero, ero in grado di andare più

lontano persino di Flynn. Il salto con gli sci era diventato un’ossessione e una passione

come lo erano stati il pattinaggio e lo sci. Ora volevo solo volare il più a lungo e il più lontano

possibile. Più lontano dei ragazzi che avevano partecipato ai Giochi invernali in Francia. Più

veloce, più in alto e più lontano di tutti loro. Avrei voluto dire che non mi sarebbe importato

se qualcuno l’avesse saputo, ma sarebbe stata una bugia. Sarò anche eccessivamente

competitiva per natura, ma non sono una bugiarda.

Commenti

Post più popolari