Visualizzazione post con etichetta consigli di lettura. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta consigli di lettura. Mostra tutti i post

martedì 19 marzo 2019

I RACCONTI DI VERDE QUIETE - TRA BOSCHI E SENTIERI" di Daniela Ballestra


I RACCONTI DI VERDE QUIETE 
 TRA BOSCHI E SENTIERI"
di
 Daniela Ballestra

Carissimi amici ed amiche oggi voglio presentarvi un libro per  bambini ma anche per noi adulti che ancora crediamo nelle favole.

Sono sette racconti che ci immergono nel mondo incantato di Verde Quiete, l'autrice ed illustratrice Daniela Ballestra riesce ad incantarci con le illustrazioni.

Buona lettura da Maria Lucia
Sinossi:

Sette racconti illustrati per coloro che amano la natura e gli animali, per  conoscere il mondo di Verde quiete, un luogo magico e incontaminato, dove Nocciolina, una scoiattolina intraprendente, scrive le sue storie  su fogli di foglia con l'inchiostro di more, per farne dono alla sua  amica umana.  


Perché leggere “I racconti di Verde quiete”?  Perché è un libro pieno di poesia e di atmosfere magiche evocate da illustrazioni dolcissime che infondono serenità al cuore. 

Illustratrice e autrice: Daniela Ballestra

Daniela Ballestra illustratrice e autrice dopo gli studi d'illustrazione ha frequentato diversi stage di specializzazione con affermati illustratori di libri per l'infanzia. I suoi lavori sono stati selezionati in numerose rassegne d'illustrazione tra cui la Mostra degli Illustratori di Bologna.

Ha illustrato libri per diverse case editrici internazionali tra cui: Kyowon (Sud Corea), Mascot Books (Usa),Oxford University Press (Sud Africa).
I racconti di Verde quiete dei quali e anche autrice nascono dal suo amore per la natura e gli animali.

Per l'acquisto cliccate:



 I RACCONTI DI VERDE QUIETE - TRA BOSCHI E SENTIERI"







Benjamin Bessòn. Alla ricerca del Tesoro dei Catari di CARRAGH SHERIDAN

cop_catari.jpegBenjamin Bessòn. Alla ricerca del Tesoro dei Catari 
 di 
CARRAGH SHERIDAN


Un anziano professore di storia viene trovato morto nel suo appartamento a New York, apparentemente per cause naturali. 

Benjamin Bessòn, suo giovane collega, rigido, preciso e intollerante alle menzogne, suo malgrado, viene nominato erede.
Neva Caldwell, giornalista che vorrebbe occuparsi di cronaca ma viene relegata a scrivere articoli poco importanti, riceve, casualmente, una misteriosa telefonata in cui una donna dal marcato accento francese lascia un enigmatico messaggio in merito alla morte dell’anziano professore. 
E, mentre la strada di Neva si intreccia a quella del professor Bessòn, da un lontano passato emerge una lettera che nasconde un segreto celato per secoli ma che potrebbe cambiare i libri di storia, un segreto che, se rivelato, potrebbe scuotere le fondamenta della Storia così come la si conosce.
La giornalista e il professore partono da New York alla volta della Francia per compiere un viaggio a ritroso nel tempo fino al XIII secolo, sulle orme dell’eresia catara, inseguendo la leggenda di un misterioso tesoro di cui si sono perse le tracce nel lontano Medioevo.

Disponibile sia in formato cartaceo che ebook (anche in lettura gratuita con KindleUnlimited) cliccando qui: Benjamin Bessòn. Alla ricerca del Tesoro dei Catari

lunedì 18 marzo 2019

Lorenzo Pellegrini e le Donne di Enrico Brizzi


 Lorenzo Pellegrini e le Donne
di 
Enrico Brizzi
Le esperienze con le ragazze, una Vespa amaranto, il giornalismo sportivo e gli obblighi di leva, tutto calato in un dopoguerra surreale in cui il fascismo è uscito vincitore dalla guerra. Sono gli ingredienti di “Lorenzo Pellegrini e le donne”, appassionante romanzo di Enrico Brizzi, pubblicato da Edizioni Theoria


Lorenzo Pellegrini ha vent'anni, il padre gli ha regalato una Vespa amaranto, ha cominciato a collaborare per un giornale sportivo, con la prospettiva di essere assunto, ed è fidanzato alla donna che ama, la sua dea, Irene. A interrompere l'idillio, arriva la cartolina per la partenza al servizio militare, nei territori d'Oltralpe, dove i tirolesi tedeschi, sconfitti nella Nostra guerra e soggiogati dal regime fascista che, invece, ne è uscito vincitore, si sono organizzati nelle Aquile rosse, un gruppo di terroristi che lotta per l'indipendenza. Un'esperienza, quella del soldato, che spingerà Lorenzo tra le braccia di donne occasionali e lo renderà sempre più incerto se 'sistemarsi' o godere dei piaceri del gentil sesso. 
Lorenzo Pellegrini e le donne è il secondo romanzo della trilogia dell'Epopea Fantastorica Italiana, scritto da Enrico Brizzi, già autore di un romanzo cult come Jack Frusciante è uscito dal gruppo.


In questo libro, Brizzi racconta le esperienze di un ventenne che comincia a godere dei piaceri della vita e cerca di conciliare – fallendo miseramente – l'attrazione per le altre donne con le richieste sempre più pressanti della fidanzata a impegnarsi seriamente con lei. 
«Una ricerca spagnola di quell'anno ha provato che la fedeltà maschile è da ricondursi, di fatto, a una disfunzione dovuta a un impoverimento ormonale, e io credo che quei ricercatori abbiano illuminato una porzione di verità – si legge nelle appassionanti pagine del libro – Perché le stesse donne che si auspicano un compagno fedele, corrono, sono corse e correranno sempre dietro ai peggiori pendagli da forca? Non è l'uomo fedele che in realtà le donne cercano, ma l'uomo fidato, sicuro di sé e capace di garantire il sostentamento a loro e alla prole»


Parallelamente alle vicende amorose di Lorenzo Pellegrini, si snoda un'altra storia surreale. La Nazionale di calcio italiana deve andare in Brasile per giocarsi i mondiali, ma il loro velivolo precipita nell'oceano. Buona parte dell'equipaggio si salva, ma i giocatori non scenderanno comunque in campo. Una vicenda surreale, Fantastorica, appunto, che conferisce al romanzo un'interessante suggestione e che in qualche modo vuole essere un tributo ai grandissimi campioni di calcio del Grande Torino, che persero la vita nell'incidente aereo di Superga. Brizzi li immagini ancora vivi, a godersi la vita su un'isola brasiliana. 



Lorenzo Pellegrini e le donne, già stampato in soli 999 esemplari numerati, viene ora nuovamente pubblicato da Edizioni Theoria, per cui è già uscito il primo romanzo della Epopea Fantastorica Italiana di Brizzi, L'inattesa piega degli eventi, e per cui uscirà prossimamente il terzo, La Nostra guerra. 





domenica 17 marzo 2019

Amico, nemico e Il garzone del boia di Simone Censi



Il garzone del boia

di 
Simone Censi 
Ambientato nell’Italia dell’Ottocento, “Il garzone del boia” è la storia romanzata del più celebre esecutore di sentenze capitali dello Stato Pontificio, Giovanni Battista Bugatti detto Mastro Titta, raccontata dal suo aiutante, comprato per pochi soldi dalla famiglia di origine per farne il proprio garzone. 

Una visione assai diversa, a volte in contrasto con quella del proprio Maestro che vede il mestiere del boia come una vocazione, mentre per il buon garzone è solamente una scelta obbligata dalla quale fuggire alla prima occasione.
Gli eventi si susseguono tra le esecuzioni di assassini e le storie vissute dai protagonisti o raccontate dal popolino sotto la forca.
Il Maestro cresce il proprio aiutante iniziandolo anche alla lettura e alla scrittura, così che il romanzo presenta una doppia stesura.
Una prima, in corsivo, fatta dall’aiutante alle prime armi, con un linguaggio spesso forte e colorito e una seconda riscrittura, quando oramai avanti con l’età su consiglio del suo analista, riprende in mano questa storia per fuggire dai fantasmi che ancora lo perseguitano.

Amico, Nemico 
di 
Simone Censi 


Il romanzo si ambienta in terra d’Irlanda, all’interno di un istituto industriale d’ispirazione cattolica, dove erano accolti o per meglio dire reclusi, ragazzi giovanissimi provenienti da famiglie disagiate e incapaci di provvedere a loro, orfani, autori di piccoli furti, insomma tutti quelli erano un peso per la società. Due ragazzini, coetanei e spaventati, stringono amicizia ritrovandosi nel medesimo ambiente. Uno con il carattere più forte, l’altro vittima degli eventi e incapace di reagire. Amici, tra malnutrizione, botte e soprusi, vittime delle attenzioni particolari di chi invece doveva garantire la loro salute e formazione, vanno man mano allontanandosi ognuno per la propria strada. Si ritroveranno più in avanti nel loro cammino, ma qualcosa di profondo li avrà definitivamente cambiati. Cambiati da amici a nemici.


venerdì 15 marzo 2019

Amara Libertà a Marsala

Carissimi amici ed amiche
vi invito a guardare i video delle due interviste per la presentazione del mio romanzo a Marsala, terra d'origine e terra d'ambientazione dei miei romanzi.

Potrete conoscermi meglio e conoscere anche il romanzo che ho scritto e il personaggio principale: Angela, una donna forte e resiliente.


http://videoh24.it/2019/03/10/maria-lucia-ferlisi-presenta-amara-liberta/

http://videoh24.it/2019/03/08/amara-liberta-allex-convento-del-carmine-la-presentazione-del-libro-di-ferlisi/
Un abbraccio Maria Lucia

https://www.amazon.it/gp/offer-listing/8893432307/ref=tmm_other_meta_binding_new_olp_sr?ie=UTF8&condition=new&qid=&sr=










 





martedì 26 febbraio 2019

Il nostro giorno imperfetto di Emmanuelle Dyson


Carissimi lettori e lettrici avete visto che cover bellissima per l'ultimo lavoro di Emmanuelle Dyson? In quel delicato e giovane abbraccio c'è racchiusa una storia d'amore tra due mondi diversi. Un amore adolescenziale contrastato, difficile ma intenso. Non ci resta che leggerlo!


Il nostro giorno imperfetto 
di 

Emmanuelle Dyson







Sinossi "Il nostro giorno imperfetto"

Astrid e Michele hanno 17 anni quando si ritrovano per la prima volta da soli, chiusi in una stanza d’albergo, durante una gita scolastica. Due anime opposte: lei povera, lui ricco; lei scontrosa, lui più naturale; lei solitaria, lui più socievole; lei gioca a tennis per arrabbiarsi solo con se stessa, lui gioca a pallavolo per essere il leader del gruppo. Quello che succede lascia in loro un ricordo indelebile. 
Vogliono incontrarsi ancora, ma la realtà che c’è fuori da quella stanza glielo impedisce. Accadrà solo quattro anni dopo. In un’altra città. Sempre nello stesso giorno: il 29 febbraio, nell’anno in cui si svolgono altre Olimpiadi. Un caso? Forse. Ma qualcosa li separerà ancora. E così andranno avanti per gli anni a venire, tra promesse, menzogne, desideri e voglia di un’altra vita.
Quando si capisce di essere innamorati? Quando invece è solo passione che cala col tempo? Quando è una combinazione di amore e passione? Quando è il tempo che dà una risposta a queste domande? Per stare insieme Astrid e Michele dovranno trovare il modo di essere se stessi. 

Emmanuelle Dyson / Manuel Sgarella

Emmanuelle Dyson è lo pseudonimo di Manuel Sgarella dedicato ai romanzi romance. Già autore in passato di “Il tempo che ci serve” e “I tuoi occhi sono qui” (firmati come M.S.), con il romance “Playing with me” è nata la firma Emmanuelle Dyson. Ecco quindi il nuovo romance “Il nostro giorno imperfetto”, con il quale le due anime Manuel/Emmanuelle si uniscono in un'unica storia. 

lunedì 11 febbraio 2019

Berserkr di Alessio Del Debbio.

Carissimi amici ed amiche di Carta
da una nuova realtà editoriale: Dark zone   edizioni,                  vi segnalo un urban fantasy che ha vinto il secondo premio Cittadella 2018, 

Berserkr 
di 
Alessio Del Debbio

Una storia ambientata a Berlino con personaggi fantastici, con azioni e colpi di scena che si intersecano nel ritmo dell'avventura narrata dall'autore.
Berlino, inizio del terzo millennio. La Guerra Calda è finita, gli Accordi dell’89 sono stati firmati e la città è stata divisa in sette zone, ciascuna assegnata a una delle antiche stirpi. All’interno della ringbahn vivono gli uomini, protetti dalla Divisione, incaricata di mantenere la pace e impedire sconfinamenti e scontri tra le stirpi. Misteriosi omicidi, provocati da sconosciute creature sovrannaturali, iniziano però a verificarsi in tutta la città, rischiando di frantumare il delicato equilibrio raggiunto. La Divisione incarica Ulrik Von Schreiber di indagare, aiutato dal pavido collega Fabian, ben sapendo quanto abbia a cuore il mantenimento della pace. Ma Ulrik non è soltanto un cacciatore, incarna lo Spirito Protettore della Città, l’Orso di Berlino, che non attende altro che liberare la propria furia.

Se volete acquistarlo, cliccate sul link:

venerdì 8 febbraio 2019

Quella Mattina di Luglio di Corrado Augias


Carissimi lettori e lettrici di Carta
Vi segnala il romanzo storico Quella mattina di luglio di un grande autore: Corrado Augias, la casa editrice Rusconi ripropone un suo romanzo a distanza di vent'anni dalla pubblicazione. 

La storia si svolge in una Roma dilaniata dalle bombe, dai cadaveri e dalla miseria. Una ricostruzione storica del 1 luglio 1943 quando gli alleati fecero piovere le loro bombe sul suolo italiano.
Il romanzo prende spunto dall'omicidio di una prostituta, poco prima dei bombardamenti americani su Roma, e si intreccia con l'omicidio di un gerarca fascista.

«Flaminio Prati si piegò sulle ginocchia sollevando con precauzione il braccio sinistro della salma. 
Dal cadavere seminudo si sprigionava, nonostante tutto, un certo fascino residuo e mentre toccava quella carne inerte Flaminio sentì la gola diventare di colpo arida, come se stesse compiendo un gesto sconveniente».
 Il commissario Flaminio Prati dovrà dover decidere se risolvere il caso o piegarsi alle decisioni del regime ed accusare dell'omicidio un dissidente politico amico della prostituta.

Il giallo storico di Augias si svolge durante la seconda guerra mondiale e affascina il lettore per la ricostruzione storica e per l'intreccio misterioso della storia.


«C'erano in giro cumuli di cadavere insepolti e nuovamente dissepolti dalle loro tombe che ammorbavano l'aria, occuparsi di quell'unica morta poteva anche essere considerata un'ingiustizia, un affronto alla tragedia che la città stava vivendo». 
Un romanzo carico di tensione, vi lascerà con il fiato sospeso, ne sono certa, la firma di Augias è una garanzia per una buona lettura.



lunedì 14 gennaio 2019

Cinzia Palmacci

Carissimi amici ed amiche
nella presentazione odierna di Cinzia Palmacci, ho dimenticato d'inserire l'altro saggio scritto da lei sul tema delle profezie: Rivelazioni sugli ultimi tempi.

Un saggio che vuole essere d'ammonimento in merito all'Apocalisse e al ritorno del Cristo tra noi.

Vi allego la sinossi e alcuni link delle recensioni che l'autrice ha ricevuto in merito.


Sinossi

Il libro si intitola "Rivelazioni sugli ultimi tempi" e vuole essere un umile contributo alla presa di coscienza che siamo giunti ai tempi descritti dall'Apocalisse di San Giovanni: quelli della Grande Tribolazione e della Parusia finale, quando Gesù Cristo tornerà per separare i buoni dai cattivi, il grano dalla zizzania. Il lavoro svolto in questo libro si prefigge un duplice obiettivo: quello di ammonire sugli eventi futuri, e quello di cronaca degli accadimenti eventualmente già avvenuti, così da poter avere un concreto riscontro circa la veridicità delle profezie più suggestive. Scrivere questo libro è stato un'avventura affascinante e insolita, perché non capita spesso di scrivere qualcosa su di un argomento quale le profezie, e stupirsi giorno per giorno al dipanarsi del tempo profetico, tentando di fermarlo sulla carta. Alla luce del terremoto dell'Aquila del 2009, e dei recenti e dolorosi fatti che hanno coinvolto l'Umbria e le Marche, queste rivelazioni si stanno svolgendo sotto i nostri occhi giorno dopo giorno. Ed altri fatti gravi dovranno succedere: cataclismi e terremoti tremendi sconvolgeranno gli Stati Uniti e tutto il mondo sarà scosso. Gli scandali politici ed ecclesiastici sono giunti ormai ad un "punto di non ritorno", quando tutto dovrà essere spazzato via per ricapitolare il mondo intero conducendolo su un nuovo sentiero di giustizia, pace e prosperità per tutti i popoli. Spero che la lettura di questo testo dia le stesse emozioni al lettore, almeno quanto quelle che ha regalato a me. Buona lettura.

I mille volti del male di Cinzia Palmacci


Carissimi amici ed amiche di carta

dopo un po' di silenzio dovuto alla sistemazione della grafica del blog, eccomi qui per segnalarvi una nuova autrice e blogger: Cinzia Palmacci

Nel suo blog Cinzia affronta temi di attualità, cercando di coglierne il lato più vero, senza distorsioni politiche, inoltre affronta anche un tema a me molto caro gli Angeli.

 Vi consiglio di andare a visitarlo sono certa che vi piacerà.


Cinzia Palmacci  ha scritto due saggi il primo s'intitola: I mille volti del male.

L'autrice affronta un tema forte e spinoso: le sette sataniche . Parla anche degli esorcisti e della loro quotidiana e silenziosa lotta contro il male.  


SINOSSI “I MILLE VOLTI DEL MALE”

Questo libro vuole essere un tributo a padre Gabriele Amorth, Presidente degli esorcisti scomparso a 91 anni nel 2016 dopo un'intensa ed infaticabile attività di esorcista, ma anche a tutti gli esorcisti che quotidianamente combattono una battaglia impari contro il demonio a beneficio delle tante anime tormentate. Inoltre può essere un valido supporto atto a fornire, secondo un’ottica d’insieme, un’idea della preoccupante e dilagante ascesa del fenomeno delle sette sataniche e psichiche, indicando gli strumenti atti a riconoscere e combattere la possessione diabolica sia mediante l'apporto della scienza medica che dal punto di vista teologico e spirituale. Il testo è diviso in due parti: nella I parte viene affrontato il tema dell’azione malefica del diavolo nell’opera preziosa degli esorcisti della Chiesa Cattolica attraverso l’analisi di casi concreti; nella II parte si affronta la normativa italiana in tema di sette sataniche e psico sette. Questa parte del testo è particolarmente interessante perché spiega quali possano essere i campanelli d’allarme che avvertono di un pericolo di plagio e manipolazione mentale ad opera di gruppi settari legati a pratiche occultistiche. Un focus particolare è dedicato al mondo giovanile spesso inerme di fronte al pericolo rappresentato dalla rete. In continuo aumento è il numero di giovani e giovanissimi che cadono nel “gioco” ingannevole di Pokemon Go, ed altre forme di svago virtuale che possono sfociare in derive pericolose di autolesionismo, e condurre perfino alla morte delle vittime. Il tema del giovane come target ideale delle insidie celate dalla rete viene affrontato con particolare attenzione. Inoltre questa seconda parte fornisce tutta una serie di strumenti quali indirizzi e numeri utili di esperti e sacerdoti esorcisti per ricevere un aiuto concreto, nonché strumenti spirituali quali preghiere di liberazione e di protezione per un aiuto ed un conforto immediati. 
Si ringrazia la dottoressa Lorita Tinelli psicologa forense e clinica e presidente del CESAP per il gentile contributo attraverso i suoi studi ed esperienze liberamente reperibili sui siti cesap.net/loritatinelli.it.  

venerdì 21 dicembre 2018

Aiuto, Babbo Natale mi ha rapito di Adel Ross

Carissimi lettori e lettrici di carta
siamo nel periodo natalizio e questo mi sembra il romanzo più adatto da leggere...

Aiuto, Babbo Natale mi ha rapito 
di 
Adel Ross

Babbo Natale esiste. 
Questa è l'unica certezza che ha Faith Snow,
giornalista di New York che dopo anni di stupidi e poco importanti articoletti si ritrova per le mani una notizia bomba: non solo Babbo Natale esiste e lei ha scoperto il suo laboratorio al Polo Nord, ma anche il segreto che nessuno è mai riuscito a svelare: come riesce Babbo Natale a consegnare regali in tutto il mondo in una sola notte.  
E come può una giornalista che punta alla prima pagina farsi scappare una simile opportunità? 
non può assolutamente perdere l'occasione. 

Così, nonostante il fermo divieto del suo capo,
decide di intraprendere le sue personali ricerche per raccogliere prove e scrivere la sua storia.
Ma il piano che ha studiato non va per il verso giusto e lei si ritrova, senza volerlo,
in viaggio per una destinazione sconosciuta in Polo Nord
dove scoprirà un'inaspettata verità su una delle figure più amate da grandi e piccini,
sul dolce vecchietto dalla barba bianca che ogni notte della vigilia vola per l'intero globo
a portare doni ai bimbi che lo attendono pieni di speranza e di fiducia anche se, in realtà, nessuno di loro lo ha mai visto veramente.
Faith si ritroverà prigioniera di un mondo incantato, popolato da elfi e magia, dove scoprirà che Babbo Natale non ha decisamente l'aspetto che la pubblicità ci ha sempre propinato e, come se non bastasse, Babbo Natale è molto, ma molto più umano di quanto si possa immaginare.


Il romanzo è già prenotabile su Amazon sia in formato cartaceo che ebook (anche con abbonamento KindleUnlimited),

anche per chi non potesse leggere il formato Kindle, l'ebook è leggibile scaricando gratuitamente l'APP direttamente dal sito di Amazon

martedì 11 dicembre 2018

Amara Libertà di Maria Lucia Ferlisi


Carissimi lettori e lettrici

oggi sul blog Un libro nel cassetto della mia amica blogger Alisya Rowiel una bellissima recensione del mio romanzo che voglio condividere con voi.

Vi posto alcuni stralci, ma vi invito a leggerla tutta sul blog:

Ringrazio Alisya che ha saputo cogliere l'essenza del libro,   e ringrazio voi per la lettura.
Maria Lucia

Angela è un personaggio splendidamente curato che ha un'evoluzione intensa, ma anche dolorosa. Il suo essere forte e indomita, il suo sfidare le convenzioni alla fine le costa tanto, pur regalandole la libertà a cui tanto ambiva.

Anche i personaggi secondari sono ben curati sia nei modi che negli atteggiamenti tanto da apparire estremamente realistici. Tra tutti quello che ho apprezzato di più è Amal per il ruolo dato all'amicizia che la lega alla protagonista e per il senso di solidarietà femminile che viene fuori da questo rapporto che in qualche modo fa rinascere la speranza nel cuore della ragazza.

La storia di Angela ha sicuramente un grande impatto e nel narrarla, nonostante i contenuti forti, Maria Lucia Ferlisi mostra una grande sensibilità. Inoltre lo stile semplice ed essenziale del racconto si sposa con un lessico molto curato riuscendo così a ricreare in modo molto efficace sia i contesti che le atmosfere in cui sono immersi i personaggi.

mercoledì 5 dicembre 2018

Consigli di lettura


Lettori e lettrici di carta
oggi vi consiglio alcuni romanzi, da varie case editrici, in cui potete anche trovare un omaggio, visto che di libri non ne abbiamo mai abbastanza, passo ai suggerimenti.

Dalla casa editrice Neri Pozza acquistando due libri si riceve in omaggio un calendario letterario.
Tra i vari titoli vi consiglio il romanzo di Francesca Diotiallevi: Dai tuoi occhi solamente.

SINOSSI
New York, 1954. Capelli corti, abito dal colletto tondo, prime rughe attorno agli occhi, ventotto anni, Vivian ha risposto a un'inserzione sul New York Herald Tribune. Cercavano una tata. Un lavoro giusto per lei. Le famiglie l'hanno sempre incuriosita. La affascina entrare nel loro mondo, diventare spettatrice dei loro piccoli drammi senza esserne partecipe, e osservare la recita, la pantomima della vita da cui soltanto i bambini le sembrano immuni. La giovane madre che l'accoglie ha labbra perfettamente disegnate con il rossetto, capelli acconciati in onde rigide, golfini impeccabili. Dietro il suo perfetto abbigliamento, però, Vivian sa scorgere la crepa, il muto appello di una donna che sembra chiedere aiuto in silenzio. Del resto, questo è il suo lavoro: prendersi cura della vita degli altri. L'accordo arriva in fretta. A lei basta poco: una stanza dove raccogliere le sue cose; una città, come New York, dove potere osservare le vite incrociarsi sulle strade, scrutare mani che si stringono, la rabbia di un gesto, la tenerezza in uno sguardo, l'insopportabile caducità di ogni istante. Ed essere, nello stesso tempo, invisibile, sola nel mare aperto della grande città, a spingere una carrozzina o a chinarsi per raddrizzare l'orlo della calza di un bambino. Scrutare i gesti altrui e guardarsi bene dall'esserne toccata: questa è, d'altronde, la sua esistenza da tempo. Troppe, infatti, sono le ferite che le sono state inferte nell'infanzia, quando la rabbia di un gesto - di sua madre, Marie, o di suo fratello Karl, animati dalla medesima ira nei confronti del mondo...

La casa editrice Feltrinelli a chi acquista libri per più di 19 euro regala un racconto inedito di Chiara Gamberale.
Tra i vari titoli, se ancora non l'avete letto consiglio:  Le assaggiatrici di Rosella Pastorino.

SINOSSI

La prima volta in cui Rosa Sauer entra nella stanza in cui dovrà consumare i suoi prossimi pasti è affamata. “Da anni avevamo fame e paura,” dice. Siamo nell’autunno del 1943, a Gross-Partsch, un villaggio molto vicino alla Tana del Lupo, il nascondiglio di Hitler. Ha ventisei anni, Rosa, ed è arrivata da Berlino una settimana prima, ospite dei genitori di suo marito Gregor, che combatte sul fronte russo. Le SS posano sotto ai suoi occhi un piatto squisito: “mangiate” dicono, e la fame ha la meglio sulla paura, la paura stessa diventa fame. Dopo aver terminato il pasto, però, lei e le altre assaggiatrici devono restare per un’ora sotto osservazione in caserma, cavie di cui le ss studiano le reazioni per accertarsi che il cibo da servire a Hitler non sia avvelenato. Nell’ambiente chiuso di quella mensa forzata, sotto lo sguardo vigile dei loro carcerieri, fra le dieci giovani donne si allacciano, con lo scorrere dei mesi, alleanze, patti segreti e amicizie. Nel gruppo Rosa è subito la straniera, la “berlinese”: è difficile ottenere benevolenza, tuttavia lei si sorprende a cercarla, ad averne bisogno. Soprattutto con Elfriede, la ragazza più misteriosa e ostile, la più carismatica. Poi, nella primavera del ’44, in caserma arriva un nuovo comandante, Albert Ziegler. Severo e ingiusto, instaura sin dal primo giorno un clima di terrore, eppure – mentre su tutti, come una sorta di divinità che non compare mai, incombe il Führer – fra lui e Rosa si crea un legame speciale, inaudito. Con una rara capacità di dare conto dell’ambiguità dell’animo umano, Rosella Postorino, ispirandosi alla storia vera di Margot Wölk (assaggiatrice di Hitler nella caserma di Krausendorf), racconta la vicenda eccezionale di una donna in trappola, fragile di fronte alla violenza della Storia, forte dei desideri della giovinezza.

Dalla New Compton due libri della serie GOLD si pagano soltanto 9,90 euro, tra i vari titoli ho scelto: Il mercante di seta di Liz Trenow.

SINOSSI:
Londra, 1760. La vita di Anna Butterfield sta per cambiare per sempre. Rimasta orfana di madre costretta ad allontanarsi dalla sua casa natale per essere introdotta nella società londinese.
 Abituata alla pace del verde Suffolk, la metropoli fin troppo grande e caotica per lei. In pi gli zii sono rigidi e le impongono abitudini consone al loro status sociale. Un giorno Anna, guidata dalla sua passione per la pittura e dopo essere uscita di nascosto da casa, si ferma davanti a un banco di fiori al mercato e si mette a ritrarre ci che vede. Quel disegno finisce tra le mani di Henri, un tessitore di seta di origini francesi, giunto nella capitale in cerca di fortuna. E l'inizio di un idillio artistico: Henri, colpito dalla bellezza dell'opera di Anna, decide di utilizzarla per le sue nuove creazioni. Eppure il destino di Anna un altro, lontano dal tormentato mondo dell'arte. Lo zio, infatti, vuole sistemarla facendole sposare un giovane e ricco avvocato. Anna ed Henri dovranno lottare per difendere il loro amore clandestino e le loro aspira. Ispirato a eventi e personaggi storici realmente esistiti, Liz Trenow fa rivivere un'epoca segnata da persecuzioni religiose, tensioni razziali e rivolte sociali.

Buona lettura a tutti/e

martedì 4 dicembre 2018

Capodanno a New York di Mary Fisher

Carissime amiche ed amici
un regalo originale per Natale? Certo che si può, un romanzo. "Bella novità" state pensando vero?

D'accordo l'idea non è originale, forse, ma per noi che amiamo i libri è una super idea, se poi la storia s'intreccia a New York, il clima natalizio si scalda, se il tema è a sfondo LGBT sarà per voi una novità, e la storia avrà dei risvolti nuovi per voi.

Buona lettura con Mary Fisher




TITOLO: Capodanno a New York
AUTORE: Mary Fisher
GENERE: LGBT, Narrativa contemporanea
PREZZO:  /
PREZZO EBOOK: 2,99 euro
CASA EDITRICE: StreetLib Selfpublishing

TRAMA
Randy è nato e cresciuto in Montana ma sogna da sempre di visitare la città dei suoi sogni, la magica New York, dove spera di incontrare l’uomo della sua vita.
Finalmente, su invito di sua cugina Candice, riesce a realizzare il suo desiderio e proprio la notte di Capodanno conosce l’uomo perfetto.
Matt Morton è bello, sensuale, intelligente e condivide come lui una grande passione per gli animali.
Ma dopo una notte di passione, Randy dovrà fare i conti con la realtà...
Leggete il nuovo romantico racconto del collettivo Mary Fisher: “Capodanno a New York” vi stregherà!

ESTRATTO
-Mamma, ma cosa dici?- aveva replicato a quel punto Randy visibilmente spazientito –Bobby può andare in California con la sua ragazza e io non posso godermi un po’ della magica New York insieme a mia cugina?-
Robert alias Bobby era il fratello maggiore di Randy, aveva superato da poco la trentina e quando non lavorava nel grande ranch di famiglia si dedicava al suo sport preferito, ovvero il surf, grazie al quale aveva conosciuto ai tempi della scuola la sua storica fidanzata Debra.
E siccome in Montana non c’era il mare, appena era possibile Bobby e Debra scappavano in California assieme ai loro amici, gli stessi sgangherati e simpatici ragazzi con i quali avevano frequentato l’università.
Lui invece, che di anni ne aveva ventisette, doveva sempre stare a casa a lavorare nel ranch e quando non lavorar ava era chiamato ad aiutare sua madre in cucina.
Tuttavia, se da una parte Randy adorava fare il veterinario, dall’altra continuare a giocare al bravo figliolo tutto casa e cucina cominciava seriamente ad annoiarlo.
Dulcis in fundo, Randy era gay.
Non appena gay ma inconfondibilmente gay e vivere nel più sperduto paese del Montana non lo aiutava certamente a conoscere uomini interessanti.

DOVE POTETE TROVARLO (NEGOZI PRINCIPALI)
-Amazon
-IBS
-Kobo Store

L’AUTRICE
Mary Fisher è una, nessuna e centomila.
È un collettivo di autrici LGBT che si sono riunite per sviluppare insieme nuove, entusiasmanti storie scritte a più mani per intrattenere con azione, erotismo e tanto romanticismo chiunque leggerà i suoi libri.

CONTATTI
-https://maryfisherbooks.blogspot.it/
-https://www.facebook.com/I-libri-di-Mary-Fisher-139180480062731
-https://www.wattpad.com/user/MaryFisherAuthor
-https://www.goodreads.com/author/show/17484395.Mary_Fisher

lunedì 3 dicembre 2018

Amara Libertà


Carissimi amici ed amiche

questa settimana doppia sorpresa per il mio romanzo: Amara Libertà.
Sul blog di Olivia, carissima amica e blogger, troverete una segnalazione del romanzo con l'invito ad acquistarlo e magari regalarlo per Natale!

Sul sito RecensioniLibri.org troverete una accattivante intervista rilasciata da me per il blog.

Vi riporto l'intervista, un modo per conoscere l'autrice e magari per conoscere anche i suoi romanzi.

Maria Lucia Ferlisi, nata a Marsala in Sicilia, vive a Mantova dal 1973. Lavora nel comune di Mantova. Attenta osservatrice, guarda le persone, immagina le loro vite, sentimenti o segreti nascosti dietro ai gesti quotidiani. Pone particolare attenzione alle problematiche dell’universo femminile. Ha un blog: La lettrice di carta. Ha scritto due romanzi e vinto numerosi premi con i racconti brevi. In questa intervista ci parla del suo Amara Libertà.
Parliamo subito del tuo ultimo libro. Raccontaci brevemente la trama e in quale genere si colloca.Angela insegue il sogno di essere una donna libera, ma non è facile realizzarlo in una società chiusa e immobile come la Sicilia di metà ottocento. Sogna di diventare una grande sarta, in mezzo alla delicatezza ed al fruscio dei tessuti, ma il suo destino la vede chiusa in una casa con marito e figli. Nella sua vita entrano due uomini ed entrambi riusciranno a calpestare la sua identità di donna.
Parlaci di te e del tuo amore per la scrittura: come nasce?Prima di essere una scrittrice, mi considero una grande lettrice, amo leggere da sempre e non ho mai smesso. Ho iniziato a scrivere tardi, nell’età della maturità, ma solo perché avevo più tempo per la scrittura. Ho iniziato con piccoli racconti, partecipavo ai vari concorsi e vincevo. Questo mi ha rassicurata e dato fiducia per scrivere un romanzo. Sono giunta al mio secondo romanzo.
Quanto tempo hai impiegato a scrivere questo libro? Descrivi un po’ l’atmosfera e l’ambiente, lascia che i lettori possano immaginarti mentre sei intento a scrivere.La notte quando il silenzio non è interrotto da voci e rumori, le storie acquistano forma, i personaggi si animano e mi abbandono alle immagini che rincorrono la mente. Al mattino quando figlia e marito vanno via, nel silenzio della mia piccola stanza, tra le pile di panni da stirare, piante, cani e coniglietto, nel quaderno e con la penna rigorosamente sottile, tramuto i sogni in parole…
Sappiamo che hai uno stile tuo, ma stando al gioco, a quale autore del presente o del passato ti senti (o aspiri) di somigliare e in quali aspetti? Fai un gioco analogo per il tuo libro.Da sempre ho amato i veristi, la realtà raccontata per quello che è nella realtà, senza finzioni o edulcorazioni. Non so se sono all’altezza delle mie aspirazioni, di sicuro mi impegno molto. Storia di una capinera di G. Verga per me è un piccolo scrigno per una storia straordinaria. Non sempre è necessario scrivere trecento pagine, ne bastano poche per trasmettere emozioni al lettore.
Se dovessi consigliare una colonna sonora da scegliere come sottofondo durante la lettura del tuo libro, cosa sceglieresti?Amo il silenzio sia quando scrivo o quando leggo. Ho la fortuna di vivere in un piccolo paese di 700 anime e la colonna sonora sono gli uccellini sugli alberi del mio giardino. Amo il rock e i cantautori, i Rolling Stone ed i QueenGuccini eDe AndrèManeskin e Giorgia…La musica è movimento, preferisco averla come colonna sonora in altri momenti.
Un’ultima domanda per salutarci. Rivolgiti ai nostri 300.000 mila lettori, con un tweet in 140 caratteri.Cari lettori e lettrici sono una donna che a sessant’anni ama ancora sognare. Nel mio cassetto non c’è un solo sogno, ma tanti che svolazzano con tanta voglia di volare in alto e voi lettori potete aiutarmi a realizzare quello della scrittura.


https://olivialascrittrice.blogspot.com/2018/12/segnalazione-del-romanzo-amara-liberta.html

https://www.recensionilibri.org/2018/12/intervista-a-maria-lucia-ferlisi-autrice-de-amara-liberta.html
La lettrice di cartadiMaria LuciaDesign byIole