lunedì 31 gennaio 2022

PREMIO LETTERARIO SCARAMUZZA


 La Montagnola dei libri.

PREMIO LETTERARIO SCARAMUZZA 

Concorso di letteratura per ragazzi/e Inserito negli eventi dedicati a Giuseppe Tonna III Edizione

 SCADENZA ISCRIZIONI: 30.04.2022 

 Cerimonia di Premiazione: 12 Giugno 2022 

Il concorso si rivolge a scrittori e scrittrici, poeti e poetesse, illustratori, e gli elaborati devono essere destinati agli adolescenti. Il Premio Letterario Scaramuzza, quest’anno è inserito negli eventi dedicati a Giuseppe Tonna, illustre autore di poemi e opere in prosa, nato nel 1920 a Gramignazzo, nel Comune di Sissa Trecasali, Comune promotore del Premio Letterario intitolato a Francesco Scaramuzza, altra insigne personalità del territorio nota, per lo più, per avere realizzato i dipinti della “Divina Commedia” dantesca. 

ART. 1 Il premio letterario prevede due sezioni: Editi e inediti. La sezione “editi” è relativa alle opere pubblicate di narrativa di ogni genere (thriller, rosa, giallo, saggistica, storico, illustrate, favole, racconti, ecc.), e libri illustrati, ad eccezione di testi teatrali. Sono ammessi solo libri editi nel triennio 2019/2022. La sezione “editi” riguarda anche la pubblicazione in formato ebook. La sezione “inediti” è dedicata a racconti di qualsiasi genere letterario (inclusi quelli che hanno partecipato precedentemente ad altri concorsi). Le raccolte di poesie possono essere “edite” o “inedite”. 

ART. 2 Le Categorie ammesse in concorso sono: • libri di narrativa • poesie • racconti (venticinquemila battute, spazi esclusi) • libri illustrati editi. Gli elaborati possono riguardare qualsiasi genere purché siano rivolti ai giovani lettori e possano rientrare nella letteratura per adolescenti. 

 ART. 3 I partecipanti possono essere singoli autori o autrici e/o Case Editrici per quanto riguarda le opere edite, sia narrativa e sia poesia; i racconti, o raccolte di poesie, inediti possono essere presentati dai singoli autori/autrici o anche da insegnanti di scuole per quanto riguarda alunni o classi.

 ART. 4 Scadenza iscrizioni. L’iscrizione al concorso è gratuita. L’invio degli elaborati, opere edite o inedite, dovrà pervenire entro il 30 aprile 2022 unitamente alla scheda di iscrizione contenente una sinossi dell’opera ed i recapiti della persona di riferimento per le comunicazioni. Per le opere edite, anche ebook, oltre alla spedizione di una copia cartacea, è necessario anche l’invio in pdf all’indirizzo premioscaramuzza@gmail.com La spedizione cartacea dovrà pervenire a: Parma OperArt – via G. Garibaldi n. 57 – 43121 Parma Per le opere inedite la spedizione dovrà avvenire in pdf tramite posta elettronica all’indirizzo premioscaramuzza@gmail.com 

ART. 5 Comitato di Lettura e Giuria: Il Comitato di Lettura, di cui responsabile è Laura Bonelli, sarà formato da cinque persone tra giornalisti e scrittori di comprovata esperienza. Mentre la giuria sarà formata da membri della Commissione del Comune di Sissa Trecasali e da prestigiose personalità del mondo letterario. Il giudizio della giuria è insindacabile e inappellabile. I partecipanti saranno avvisati tramite email del responso della giuria entro il 30 maggio 2022. 

ART. 6 Destinazione dei libri pervenuti: Al termine del Concorso i libri non verranno restituiti. Le opere edite verranno donate alla Biblioteca di Sissa Trecasali. ART. 7 PREMI I vincitori si aggiudicheranno i seguenti premi: a) Targa-Premio narrativa opere edite (libro o racconti), b) Targa-Premio narrativa opere inedite (libro o racconti) c) Targa-premio poesia (raccolte di poesie edite o inedite) d) Targa-Premio libro illustrato (editi e inediti) La giuria, se lo riterrà opportuno, ha facoltà eventualmente di assegnare un premio speciale della giuria. La giuria, se lo riterrà opportuno, può decidere di pubblicare una raccolta di racconti inediti. 

ART. 8 CERIMONIA FINALE La Cerimonia di Premiazione si svolgerà il 12 Giugno 2022 alla Rocca dei Terzi, loc. Sissa (PR), e la manifestazione sarà aperta al pubblico e ad ingresso libero. Per i premiati è prevista ospitalità e rimborso spese di viaggio. 

 Durante la giornata si svolgerà la festa del libro denominata “La Montagnola dei libri” con esposizione di bancarelle di editori, librerie e biblioteche, e possibilità di acquisto di libri, presentazioni con gli autori e attività ricreative per bambini e ragazzi. Alla cerimonia finale parteciperanno membri della giuria ufficiale e del Comitato di Lettura. 

La cerimonia sarà così articolata: - Verranno convocati tutti i finalisti che saranno intervistati e presenteranno sul palco il loro libro/racconto/poesie. Una carrellata che offrirà al pubblico l’opportunità di conoscere i contenuti delle opere in competizione e i loro autori/autrici. - A conclusione la consegna delle targhe-premio agli autori e autrici premiati. Nel caso in cui, per il protrarsi dell’emergenza sanitaria, non fosse possibile la premiazione in presenza, l’evento si svolgerà in streaming con “incontro virtuale con i vincitori”. Privacy 

L’iscrizione al concorso comporta automaticamente l’approvazione del presente regolamento e del consenso al trattamento dei dati personali. Al fine di assicurare che il trattamento dei dati personali si svolga nel rispetto dei diritti, con particolare riferimento alla riservatezza e all'identità personale, le comunicazioni saranno conformi a quanto previsto dalla legge 30.6.2003 n. 196 e successive modificazioni ed integrazioni ed in ossequio all'art. 13 del Regolamento europeo sulla privacy Ue 2016/679 (

mercoledì 26 gennaio 2022

Il nostro sempre di Daniela Volontè

Il nostro sempre 
di 
Daniela Volontè

Per chi ama il Romance Italiano il nome di Daniela Volontè è una garanzia!!

Scheda Libro

Titolo: Il nostro sempre

Autore: Daniela Volonté

Editore: O.D.E. Edizioni

Genere: young adult, contemporary romance

Prezzo ebook: € 2.99

Prezzo cartaceo: € 14.99

Pagine: 400

Sinossi

 Avere in famiglia un tipo come Isaac è una vera seccatura per Amy. Lui è il capitano della

squadra di lacrosse, il ragazzo più desiderato del liceo, scaltro e soprattutto egocentrico. Da che ne

ha ricordo, Isaac rimane il suo più grande problema, ma anche il suo punto debole.

Isaac è all’ultimo anno di liceo, poi potrà andarsene in un college lontano da Huntington Beach. C’è

solo una persona che gli mancherà ed è anche l’unica su cui non avrebbe mai dovuto posare gli

occhi.

La vita nasconde sempre la carta inaspettata, quella che rimette in gioco ogni scelta e che rimescola

il futuro. Alla fine anche i segreti più ingombranti, quelli che con fatica si spingono in fondo al

cuore, sono destinati a essere svelati.

Un amore che doveva essere evitato.

Estratto

 «Amy…» esordisce Isaac e poi si interrompe. Oddio, che succede? Avrà cambiato

opinione? «Io non so da dove partire…» È proprio di fronte a me. Ha le mani infilate nelle tasche dei

pantaloni eleganti e sembra voler dire qualcosa, ma non riuscire a trovare le parole. Non c’è ironia o

allegria sul suo viso, anzi sembra quasi spaventato.

«Isaac, che cosa c’è?» domando con un filo di voce quasi pietrificata dalla sua strana reazione.

«È tutto perfetto e ho una paura fottuta che qualcosa vada storto» mormora.

Non so se ho smesso di incamerare aria o se la stia ancora trattenendo.

«La perfezione non esiste e anche quello che stiamo vivendo non è perfetto» commento e mi

avvicino, finché non sono a pochi centimetri dal suo corpo. «Noi non siamo perfetti, le nostre

insicurezze e le nostre gelosie non sono perfette e non è perfetto nemmeno avere dei segreti con la

nostra famiglia.» Gli poso una mano sul cuore e lo sento battere forte tanto quanto il mio. «Ma io ho

te e tu hai me. E questo è perfetto» sussurro.

Si china e mi dà un bacio che diventa sempre più profondo. Mi attira a sé e io incrocio le braccia

dietro al suo collo, poi ci rendiamo conto di dove ci troviamo e siamo costretti a staccarci.

«Sarà meglio andare a quella famosa festa» dichiaro ancora con il fiatone per il bacio.

Biografia

 Daniela Volonté

È nata a Varese e vive in provincia di Como con il marito e due figli. Ha una laurea in Economia e

Commercio  e una in Scienze della Comunicazione. Scrive per passione e vi dedica ogni minuto libero della

giornata.

venerdì 21 gennaio 2022

Una bambina da non frequentare di Irmigard Keun

 


Una bambina da non frequentare

di 

Irmigard Keun


Impressioni di Maria Lucia Ferlisi

Un romanzo dalla scrittura delicata, soffice , leggera, interrotta da risolini e gioia come nel mondo dell'infanzia, questa è la sensazione che ti regala la lettura di questo romanzo.

Entri in punta di piedi nel mondo dei bambini, e li ritrovi nella loro autentica spontaneità, senza il controllo perbenista dei genitori che li vuole garbati e uguali, piccoli adulti in miniatura.

La bambina del libro è ribelle a questi schemi, lei vuole vivere l'infanzia che le spetta con giochi, rivalità, risate e marachelle, lei è così, tutti i bambini sono così, prima di sottoporsi all'educazione rigida e severa degli adulti, ed ecco il motivo per cui non deve essere frequentata da chi è già stata sottoposta al cambiamento

L'autrice non le ha dato un nome perché siamo noi, piccole donne che vivono in libertà l'età dei giochi, libere di sporcarsi i vestiti di fango, senza giochi di genere, ma uguali per tutti.

Irmgard  affronta, non so se in piena consapevolezza, il tema del genere e della diversa educazione che deve essere data alle bambine, loro non posso fare giochi da maschi, non possono sporcarsi, non possono fare monellerie...e potrei continuare con il non possono...

Un romanzo scritto un secolo fa ma dal sapore attuale, molte cose sono cambiate ma altre rimangono fisse nel tempo con la sottile dettatura di ciò che le donne devono essere fin da bambine.

Una storia che dovrebbe entrare di diritto nella lettura a scuola, per farli riflettere, per ascoltare il loro giudizio, per ascoltare la loro voce come fa la bambina in questo romanzo.

Una bambina da non frequentare  è un romanzo dedicato agli adulti per dimostrare quanto sia grande e consapevole il mondo dei bambini e il loro sguardo sul loro mondo fatto di ipocrisie e cattiverie, di falsi giudizi e delle contraddizioni che impongono loro.

Super consigliato

Scheda libro

Autore: Irmgard Keun

Titolo: Una bambina da non frequentare

Casa Editrice: L'Orma editore

Pagine: 180

Sinossi
«Devo imparare a prendere la vita sul serio. Ma com'è che si fa?»
«Quando sarò grande cambierò tutto» proclama in uno dei suoi solitari e furenti monologhi la piccola peste protagonista di questo romanzo. Sono troppe le cose degli adulti che non le vanno a genio: inutili cattiverie, evidenti bugie, imperdonabili meschinità. Eppure il mondo potrebbe essere così divertente, a volerlo cogliere di sorpresa. Ad esempio battendosi con un denutrito orso del circo, o – perché no – scrivendo all’imperatore per dirgli che «la guerra è durata già abbastanza ed è una vera porcheria».
Imprese impareggiabili tra fioretti e misfatti, che costano a questa «bambina da non frequentare» le esasperate ramanzine di genitori, insegnanti e della burbera zia Millie, ma che segnano anche le tappe esemplari di un lungo addio all’infanzia.
In questo effervescente romanzo, ambientato a cavallo della fine del primo conflitto mondiale, Irmgard Keun lascia libere le briglie del suo estro comico, dando vita a una creatura adorabile, sfrontata e ribelle, che non ha paura di sfidare le convenzioni della società né di assaggiare i primi frutti, ancora molto acerbi, dell’amore. Un personaggio memorabile – un po’ Gian Burrasca, un po’ Huck Finn, un po’ Zazie – che dalle strade della Colonia del 1918 continua a insegnarci quanto può essere esilarante imparare a vivere.
Biografia 
Irmgard Keun (1905-1982) è stata una delle scrittrici più originali del suo tempo ed è al centro ormai da anni di una riscoperta da parte di critica e pubblico. Compagna di Joseph Roth, fu spinta alla scrittura da Alfred Döblin che ne ammirava la vivace intelligenza e l’umorismo fulminante. È autrice di sceneggiature, reportage e una dozzina di romanzi in cui ha raccontato le contraddizioni della società europea prima e durante la Seconda guerra mondiale, concentrandosi in particolare sulla condizione della donna. Le sue opere furono proibite dai nazisti; per tutta risposta l’autrice fece causa allo Stato per danni. All’inizio degli anni Trenta, i suoi Gilgi, una di noi e Doris, la ragazza misto seta trasformarono Keun in un caso letterario e la resero una celebrità internazionale. In esilio scrisse Una bambina da non frequentare e Dopo mezzanotte.

venerdì 14 gennaio 2022

Il duca bugiardo e Lettere - due romanzi tradotti da Isabella Nanni

 Il Duca Bugiardo

Titolo: Il duca bugiardo (titolo originale: The duke who lied)

Autore: Jess Michaels
Traduttore: Isabella Nanni

Editore: The Passionate Pen LLC

Genere: Romance storico

Prezzo ebook: € 3,99 – disponibile anche in Kindle Unlimited

Prezzo cartaceo: € 13,55

Data pubblicazione: 10 gennaio 2022

Link di acquisto Amazon:

https://www.amazon.it/duca-bugiardo-Club-1797-Vol-ebook/dp/B09MNQT6LJ/

Sinossi

Hugh Margolis, Duca di Brighthollow, da mesi tiene nascosto un segreto che lo divora dentro. La sua amata sorella è stata sedotta e quasi rovinata da un uomo malvagio. A causa del trauma la giovane ha preferito restare in esilio in campagna e, per proteggere la sua reputazione, Hugh non ha mai fatto nulla nei confronti del farabutto che le ha spezzato il cuore. Ma ora il “gentiluomo” è tornato in società e recentemente si è fidanzato con un’altra donna.

La signorina Amelia Quinton è al settimo cielo. Dopo un corteggiamento lampo, si è appena fidanzata e ora non vede l’ora di sposarsi per amore. Solo che tutti i suoi piani subiscono una brusca frenata quando suo padre le annuncia che dovrà sposare invece il Duca di Brighthollow, perché è venuto in possesso dei debiti di suo padre.

Amelia è inorridita, perché Hugh non è affatto il ragazzo dolce e gentile che voleva sposare. Solo dopo aver pronunciato i loro voti, la passione divampa e lei comincia a conoscerlo meglio. A poco a poco, i muri di entrambi cadono e i sentimenti crescono. Finché lei non scopre che lui ha mentito. Hugh le dirà mai la verità, e avrà ancora importanza alla fine?


Estratto

«Vostra Grazia. Lascio voi e mio padre a qualsiasi cosa abbiate da fare.»

Fece per andarsene, ma suo padre le afferrò il gomito e le impedì di uscire dalla stanza. Hugh lo vide stringerle il braccio al punto da affondare le dita nella carne, e il suo cuore ebbe un piccolo sussulto.

«Amelia, tu resti qua» disse il visconte. «È una cosa che ti riguarda.»

La giovane schiuse le labbra per la sorpresa, e poi si girò di nuovo verso Hugh. «Avete osato parlare a mio padre del mio fidanzamento? Siete un uomo molto impertinente. Non avete il diritto di interferire nella mia vita, soprattutto perché mi conoscete appena!»

Una decina di repliche gli salirono in corpo, minacciando di tracimare, ma le tenne a bada mentre Quinton diceva: «Sei tu che sei impertinente, ragazzina.»

Lei lo affrontò. «A meno che non ti abbia dato una buona ragione, una vera ragione, perché io non sposi Aaron Walters, non ho idea di come non mi sia permesso di difendermi dal suo…»

«Lo ha fatto» la interruppe Quinton, alzando la voce perché fosse più forte della sua.

Hugh vide un’espressione di puro terrore attraversarle il viso. Sbiancò del tutto e restò a bocca aperta per lo sgomento. «Co… cosa?»

Il visconte annuì e d’improvviso si fece solenne. «Sì, mia cara. Il duca mi ha dato una ragione molto convincente per non far proseguire il tuo fidanzamento con il signor Walters.»

«Quale sarebbe?» proruppe Amelia mentre il suo sguardo andava da suo padre a Hugh e viceversa.

Era ferita. Aveva il cuore spezzato. Hugh si detestava più che mai per aver preso parte al suo strazio. Per non aver accantonato il suo orgoglio e non aver trovato un modo per mettere la società contro Walters prima che la sua doppiezza arrivasse a questo punto e coinvolgesse un’altra giovane donna innocente nei suoi piani.

«Non sposerai Walters» disse suo padre. «Perché sembra che il Duca di Brighthollow abbia acquistato gran parte dei miei debiti. E me ne libererà solo se invece sposerai lui.»

Hugh vacillò. Era questo il modo in cui l’avrebbe convinta a sposarsi? Dire questa volgare e crudele bugia? Usare l’affetto che nutriva per suo padre contro qualsiasi amore provasse per Walters? Per fare di Hugh un farabutto più cattivo e più tremendo di quello che lei già credeva che fosse?

Amelia si voltò verso di lui con labbra bianche e tremanti, e lo fissò. E in quel momento capì che lo disprezzava. Lo avrebbe disprezzato per il resto dei suoi giorni.

Ma capì anche che, anche se avrebbe cercato di opporsi , alla fine si sarebbe arresa. Lo avrebbe sposato.

E non si era mai sentito così male in vita sua.


Lettere



Titolo: Lettere da Emerson Pass (titolo originale: The spinster of Emerson Pass)

Autore: Tess Thompson

Traduttore: Isabella Nanni

Editore: autopubblicato dall’autrice

Genere: Romance storico

Prezzo ebook: € 4,99 – disponibile anche in Kindle Unlimited

Prezzo cartaceo: € 14,75

Data pubblicazione: 20 gennaio 2022

Serie: Emerson Pass Historical

Link di acquisto Amazon:

https://www.amazon.it/Lettere-Emerson-Historical-Italian-Editions-ebook/dp/B09J4571V1/

Sinossi

Colorado, 1919. Josephine Barnes scrive ogni giorno al suo adorato fidanzato che combatte tra

le trincee della Grande Guerra. Devastata dal dolore quando viene ucciso in combattimento,

giura di non sposarsi mai e nasconde la disperazione dedicandosi alla costruzione della prima

biblioteca della città. Ma rimane senza fiato quando un gentiluomo cortese le scrive chiedendole

di farle visita per restituirle le lettere contenenti le sue dichiarazioni d’amore.

Philip Baker è sopravvissuto alla guerra ma è tornato a casa gravato da un angosciante segreto.

Anche se sa che è sbagliato, non riesce a smettere di leggere i bellissimi sentimenti lasciati tra i

beni del commilitone ucciso. Seppur tormentato dal senso di colpa, non riesce a resistere alla

tentazione di contattare la donna straordinaria che gli ha catturato il cuore con le sue parole.

Quando Josephine invita Philip a unirsi alla sua estroversa famiglia per le feste natalizie, si sente

combattuta tra la lealtà verso un fantasma e i crescenti sentimenti per l’uomo galante che

sembra conoscerla da una vita. E quando Philip si prepara a rischiare tutto dicendole la verità sul

defunto fidanzato, teme di poter distruggere per sempre la felicità di Josephine.


Riusciranno a liberarsi del loro doloroso passato per abbracciare la passione cui erano destinati?

“Lettere da Emerson Pass” è il secondo libro della commovente serie storica Emerson Pass. Se

vi piacciono le eroine forti, gli scenari commoventi e le grandi saghe familiari, allora adorerete

questo libro di Tess Thompson.


Estratto

«Sono state davvero le mie lettere a farti venire qui?» mi domandò.

«Sì, volevo andarmene dalla città. Come ha detto tuo padre: c’è troppa gente. Quando ero

malato, mi sono detto che se fossi sopravvissuto, sarei venuto qui per vedere tutto di persona.»

E per vedere te. Lo tenni per me.

«Spero che non troverai la città troppo tranquilla.» Josephine si appoggiò alla staccionata.

«Non credo. Devo farti una confessione.»

«Sì?»

«Ho letto tutte le tue lettere quando sono stato abbastanza bene. Mi hanno aiutato a

guarire. So che probabilmente sembra ridicolo.»

«No, non è ridicolo.» Mi guardò con attenzione, come se fossi un tipo strano che voleva

decifrare ma che non riusciva a capire del tutto. «È dolce, in realtà. Leggere le lettere di una

ragazza che non conoscevi sembra una cosa piuttosto romantica.»

«Mi hanno dato gioia quando ne avevo più bisogno. Come un buon libro.»

«Immagino che avrei fatto altrettanto nella tua situazione. Eri solo e spaventato e avevi

bisogno di una distrazione.» Josephine fece un respiro profondo e guardò le travi del tetto.

«C’erano parti destinate solo a Walter. Sono leggermente mortificata al pensiero di quello che ci

ho messo dentro. Devo esserti sembrata una ragazzina infatuata.»

«Mi hai fatto desiderare che qualcuno provasse quei sentimenti per me.»

«Non essere ridicolo» disse lei. «Non sono così brava a scrivere.»

«Mi permetto di dissentire.»


Biografia autore

Tess Thompson è un’autrice pluripremiata di narrativa femminile romantica contemporanea

e storica con quasi 40 titoli pubblicati. È sposata con il suo principe, Mister Miglior Marito, ed

è la madre della loro famiglia allargata di quattro figli e cinque gatti. Mister Miglior Marito ha

diciassette mesi meno di lei, il che fa di Tess la tardona di casa, un titolo che porta con

orgoglio.

È orgogliosa di essere cresciuta in una piccola città come quelle dei suoi romanzi. Dopo

essersi laureata alla University of Southern California Drama School, sperava di diventare

un’attrice ma invece ha avuto la vocazione di scrivere narrativa. È grata di passare la

maggior parte dei giorni nel suo ufficio a mettere insieme i suoi personaggi mentre Mittens, il

suo gatto preferito (shhh...non ditelo agli altri), dorme sulla scrivania.


Biografia traduttrice:

Isabella Nanni si è laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne ed è iscritta al Ruolo Periti ed

Esperti per la categoria Traduttori e Interpreti. Le sue lingue di lavoro

sono Inglese, Tedesco e Spagnolo, da cui traduce verso l’italiano, lingua madre. A gennaio 2019 è

risultata vincitrice ex aequo del concorso di traduzione de “La Bottega Dei Traduttori”. Dopo un MBA

da diversi anni è libera professionista e si occupa di traduzioni, sia editoriali che tecniche. È inoltre

consulente commerciale per editori di testate trade.

È l’orgogliosa madre di due splendide giovani dal sangue misto come Harry Potter, emiliano e

campano. Coltiva rose di tutti i colori e con una vita di riserva studierebbe arabo, cinese e russo. Non

potendo, si affida ai colleghi traduttori per allargare i suoi confini culturali.

sabato 8 gennaio 2022

 BONACCI BRUNAMONTI, ALINDA (1842 - 1903)

Alinda Bonacci nasce a Perugia nel 184, il padre era professore di letteratura al Collegio della Sapienza, ebbe quindi un'ottima istruzione, ma subì di più l'influenza della madre Teresa Tarulli, fervente cattolica, che portò la figlia a scrivere i suoi primi versi a carattere religioso: CantiPerugia, 1856

Crescendo si lasciò trasportare dal movimento risorgimentale, vi contribuì anche la strage di Perugia avvenuta nella sua città il 20/06/1859, e scrisse versi patriottici e anti-pontifici nei  Canti nazionali, pubblicati a Recanati nel 1860. I
Le fu concesso di votare per il plebiscito di conferma dell'annessione delle Marche e dell'Umbria al Piemonte, unica donna ammessa in via eccezionale a questa consultazione.

Lo zio Filippo Bonacci membro deputato nel collegio di Recanati, le presenta un amico avvocato Pietro Brunamonti, professore di Diritto all'Università di Perugia,  che  diventerà suo marito e dal quale ebbe due figli.

Frequento diversi intellettuali tra cui vale la pena ricordare: Francesco De Sanctis, Nicolò Tommaseo Giacomo Zanella, Andrea Maffei, e Antonino Stoppani. 

Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: Versi (1875) Nuovi canti (1887), Flora (1898),  Discorsi d'arte (1898) e i Ricordi di viaggio pubblicato postumo alla sua morte avvenuta nel 1903 dopo un ictus avvenuto nel 1898 che pose fine alla sua scrittura.

Alinda Bonacci non fu solo una poetessa ma una donna dalla cultura immensa, fu giornalista, scrisse di prosa e di teatro, scrisse di Arte, amava scrivere  favole per i bambini, si interessò di politica, ed era attenta ai diritti delle donne. Si occupò anche della cultura popolare della sua regione. 

Una donna poliedrica dimenticata, assieme a molte altre letterate, dalla letteratura italiana.

Una piccola curiosità: amava ornare le sue lettere con piccoli disegni o acquarelli, un vezzo che ingentiliva la sua corrispondenza.

Scrisse anche dei saggi e molto importanti furono anche le sua missive

Giacomo Zanella e l’opera sua poetica, Città di Castello, 1889

Beatrice Portinari e l’idealità della donna nei canti d’amore in Italia, Firenze,  1891

Discorsi d’arte, Città di Castello,  1898

Tre lettere di M. Alinda Bonacci in Brunamonti alla diletta sorella Pia in occasione delle sue nozze con Eugenio Gatti Corsetti, Recanati, 1870

Lettere di Maria Alinda Bonacci Brunamonti e del prof. Augusto Conti,  1873


Grazie a Wikipedia

https://it.wikipedia.org/wiki/Maria_Alinda_Bonacci_Brunamonti

Una sua poesia

La goccia d'acqua 

Era limpida goccia, dondolante

sul curvo ramïel d’un biancospino:

innamorato del sol di levante

lo rinfrangeva in sè come un rubino.

E cader non volea. Ma un uccellino

crollò volando l’alberel tremante:

cadde la goccia; lo smeraldo fino

fu loto sotto il piè del viandante.

Oh, chi gli rende i suoi perduti onori?

come potrà tornar, casta e tranquilla

gemma dei cieli, a tremolar sui fiori?

Ben lo potrà il divino sol che brilla

e a sé ritrae con rinnovati ardori

l’anima umana e la caduta stilla.


Se volete acquistarlo, cliccate il link: 

https://www.amazon.it/Nuovi-Canti-Alinda-Bonacci-Brunamonti/dp/1179724666/ref=sr_1_6?qid=1641640873&refinements=p_27%3AAlinda+Bonacci+Brunamonti&s=books&sr=1-6


giovedì 6 gennaio 2022

Concorso Letterario: MINI RACCONTI

Vi segnalo questo concorso organizzato dalla pagina concorsi Letterari, il contributo è minimo (solo 5 euro) ed è allentante la possibilità di vincere un corso on-line di scrittura creativa.

 Potete partecipare sia con racconti editi che inediti, scade il 1 marzo 2022.

Buona partecipazione

Il “concorso dei mini-racconti” è un premio letterario di narrativa per racconti editi e inediti e ha lo scopo di dare la possibilità ai candidati più meritevoli di accedere gratuitamente al master online di scrittura creativa organizzato da Concorsiletterari.net.

 

1. Chi può partecipare

Il Premio è aperto a tutti gli autori italiani e stranieri senza alcun limite di età, ad esclusione di chi ha già frequentato negli anni passati uno dei tre percorsi del Master online di scrittura creativa di Concorsiletterari.net.

 

2. Racconti candidabili

Si accettano racconti editi o inediti in lingua italiana, a Tema Libero, anche già presentati e/o premiati in altri concorsi. Non sono ammessi i racconti che abbiano già partecipato alle precedenti edizioni del concorso dei mini-racconti o che siano stati selezionati in passato all’interno di Routine!.

 

3. Modalità di partecipazione

Ogni concorrente può presentare un solo racconto appartenente a qualunque genere letterario, impaginato su un formato A4 e della lunghezza massima di 7.000 caratteri, spazi inclusi. I racconti con una lunghezza superiore al limite stabilito verranno automaticamente esclusi senza alcun avviso.

 

4. I premi

  • Il 1° classificato vince il piano “intermedio” del Master online in Scrittura Creativa di Concorsiletterari.net, dal valore di €595. Avrà quindi la possibilità di seguire le lezioni settimanali online condotte da Valentina Alfarano e Maurizio Cianchella che partiranno a fine Aprile 2022, per una durata complessiva di cinque mesi.
  • Il 2° e 3° classificato vincono il piano “base” del Master online in Scrittura Creativa di Concorsiletterari.net, dal valore di €236. Riceveranno quindi le video-lezioni online che partiranno a fine Aprile 2022, per una durata complessiva di quattro mesi.
    Maggiori informazioni sulle lezioni e sui pacchetti “intermedio” e “base” sono presenti su questa pagina: https://www.concorsiletterari.net/master-in-scrittura-creativa
  • Dal 4° al 6° classificato vincono un incontro online gratuito con Maurizio Cianchella, che darà un feedback dettagliato sul racconto inviato.
  • Dal 7° al 10° classificato vincono un buono sconto per partecipare al Master online di scrittura creativa.

Il valore totale dei premi è di 1.200,00 euro.

 

5. Quota di iscrizione

Il concorso è gratuito per i minori di 18 anni (non compiuti il giorno dell’invio dell’elaborato).

Per tutti gli altri partecipanti la quota di iscrizione (che copre le spese dell’organizzazione, della gestione degli elaborati e dei premi) è fissata in €5.

È possibile versare la quota scegliendo una tra le seguenti modalità:

Bonifico bancario

Luca Panzarella
IBAN IT83H0617504607000010948718
Causale: Nome Cognome – Concorso mini racconti

Ricarica Postepay

Num. Postepay: 4023600936262098
Cod. Fiscale: PNZLCU82S08G273W
Causale: Nome Cognome – Concorso mini racconti

Carta di credito

Paga la quota di €5 con carta di credito

 

6. Modalità di partecipazione

Le opere potranno essere inviate all’indirizzo email miniracconti2022@concorsiletterari.net.
Nell’email dovranno essere presenti i seguenti dati:
– Nome e cognome dell’autore
– Età dell’autore
– Numero di telefono
– Titolo del racconto
– Un breve paragrafo in cui ci racconti un po’ di te 🙂
– un file contenente il racconto in versione doc / pdf / odt. Il nome del file dovrà rispettare la seguente forma: nome-cognome-titolo (per esempio: mario-rossi-titolo-dell’opera.doc). Questo requisito è obbligatorio: i file inviati che non saranno in questo formato saranno automaticamente esclusi senza alcun avviso.
– la ricevuta di pagamento (scannerizzata o fotografata).

 

7. Scadenza di partecipazione

La scadenza del bando è fissata per le 23:59 del 1 Marzo 2022, data di chiusura del bando, dopo la quale non sarà più possibile inviare nuove opere.

 

8. Giuria

La giuria è composta da Luca Panzarella (creatore del sito Concorsiletterari.net), Valentina Alfarano (editor) e Maurizio Cianchella (ideatore di Routine!)
La giuria si riserva la possibilità di modificare e/o aggiungere il numero dei premi da assegnare, in base alla quantità e alla qualità delle opere pervenute relativamente alle Sezioni del Premio.

 

9. Annuncio dei vincitori

Entro il 10 Aprile verrà organizzata una diretta online sul nostro canale Youtube e la pagina Facebook in cui verranno annunciati i vincitori. Chiunque riceverà il premio a prescindere dalla propria presenza (virtuale) durante la premiazione online.

Nei giorni successivi alla diretta, i vincitori riceveranno un’e-mail con i dettagli per usufruire del premio vinto. I racconti vincitori verranno pubblicati sui canali social del sito Concorsiletterari.net; alcuni estratti verranno letti durante la premiazione. Guarda la premiazione dello scorso anno o leggi i racconti che hanno vinto l’edizione del 2020 e quella del 2021

 

10. Proprietà intellettuale dell’opera

L’Autore dichiara che ogni opera è frutto del suo ingegno e creatività, ne detiene tutti i diritti e/o eventuali permessi da parte di terzi, sollevando e mantenendo indenne Concorsiletterari.net da qualunque tipo di responsabilità, da violazione di Copyright, plagi, dichiarazioni mendaci, rivendicazioni, pretese, costi, oneri e/o spese di qualsivoglia natura che dovessero essere sostenute a causa del contenuto dell’opera e della sua esposizione in pubblico.

 

11. Informativa privacy

Ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 in materia di protezione dei dati personali (“GDPR”) informiamo di quanto segue:
– Il titolare del trattamento è Luca Panzarella con sede legale in via Felice Poggi 14, 20131 Milano P IVA 09312311005 E-mail: info@concorsiletterari.net
– I dati personali sono trattati esclusivamente per lo svolgimento del concorso.

martedì 4 gennaio 2022

Seduzione sleale di Francesco Cibelli

Seduzione sleale di Francesco Cibelli

SCHEDA LIBRO

Autore: Francesco Cibelli

Titolo: Seduzione Sleale

Casa Editrice: Self Publishing

Pagine: 166

SINOSSI

Vuoi scoprire i meccanismi mentali della seduzione ipnotica?

Vuoi padroneggiare le strategie di manipolazione mentale e persuasione?

Vuoi migliorare il tuo business e la tua capacità comunicativa?

Sei un uomo e vuoi conquistare ogni genere di donna?

Sei una donna e vuoi una relazione con l’uomo dei tuoi sogni?

Se la risposta è affermativa questa guida,rivolta sia agli uomini che alle donne, è adatta a te.

Seduzione sleale: Strategie di manipolazione mentale utili in amore, negli affari e nella comunicazione,” è la raccolta completa delle conoscenze di Francesco Cibelli, il maestro più amato e recensito in Italia in materia di seduzione. Francesco è appassionato di psicologia ed ha aiutato già centinaia di persone a vivere una relazione di coppia felice, riconquistare l’ex partner e sedurre in modo efficace.

In questa guida l’autore pone l’attenzione sulla circostanza che spesso le persone comprano inconsapevolmente oggetti inutili o sono intrappolate in una relazione tossica. Al di là degli acquisti essenziali relativi alla sussistenza, tutti comprano un prodotto non per la sua utilità intrinseca, ma perché sono state manipolate. Chi ha un bambino in casa sa bene quanti acquisti inutili si facciano per lui. Analogamente, spesso ci rendiamo conto di essere incatenati in una relazione che non ci rende felice e ci interroghiamo sul perché ci siamo trovati in questa situazione. La realtà è che siamo tutti costantemente manipolati.

Questo manuale ha lo scopo di analizzare le strategie di manipolazione mentale e persuasione, in modo da conoscerle per potersi difendere. Al contempo, si forniscono gli strumenti per valutare se la propria relazione sentimentale sia sana o se, al contrario, si è caduti nella trappola di un seduttore oscuro; ciò al fine di riconquistare la propria libertà.


In questa guida troverai:

Le armi segrete della manipolazione mentale

Le tecniche di linguaggio per persuadere gli altri

Le differenze tra Manipolazione e Persuasione

Come smascherare le bugie degli altri

Come difendersi dalle tecniche di manipolazione mentale

Come conquistare la donna o l’uomo dei tuoi sogni

Come applicare la legge dell’attrazione e sedurre il partner ogni giorno

Metodi di seduzione ipnotica inversa

Le principali tipologie di seduttori

Le principali tipologie di vittime della seduzione

L’antiseduttore

Le quattro fasi della seduzione

La seduzione morbida

A questo punto puoi fare due scelte:

Rimanere la vittima dei seduttori e manipolatori, assecondando le loro macchinazioni.

Oppure… Diventare un seduttore, imparando a difenderti e utilizzando la manipolazione mentale a tuo favore.

Nel caso preferissi la seconda scelta, clicca su “acquista ora” e impadronisciti delle strategie di seduzione sleale!











 



La vita altrove di Guadalupe Nettel

 La vita Altrove di Guadalupe Nettel Impressioni di Maria Lucia Nel libro di Guadalupe Nettel sono racchiusi otto racconti. Otto storie il c...

Informazioni personali

La mia foto
Lettrice accanita, scrittrice irregolare, gestisco un blog, una pagina ed un gruppo sempre con lo stesso nome: La Lettrice di carta. Amo i personaggi femminili e maschili tormentati, quelli che hanno un passato duro da raccontare, ma da buona lettrice non disdegno altri generi letterari. Non credo che possa esserci un libro brutto, ogni romanzo troverà sempre il suo lettore a cui la storia piacerà. Il mio romanzo preferito: Storia di una capinera di G. Verga.