venerdì 24 marzo 2017

Concorso letterario: Versi tra due mari




Salve a tutti lettori e lettrici
come sempre sono di corsa, ma prima di scappare al lavoro, vi posto questo concorso con scadenza 8 aprile e riservato sia alle poesie che ai racconti brevi. 
Vale la pena provarci, il contributo è minimo solo 5 euro!
Carta, penna e via all'opera...





L’Associazione Thazamaski di San Pancrazio Salentino indice la Seconda Edizione del Concorso
Nazionale per poesie e racconti brevi. Il Concorso è aperto a tutti, uomini e donne, senza esclusione
alcuna di etnia, religione e credo. Il Concorso non ha scopo di lucro. Non saranno ammesse liriche
inneggianti a razzismo, intolleranza e violenza.

Art.1. Al Concorso possono partecipare autori italiani e stranieri ovunque residenti

Art.2. Sezioni
Il Concorso si articola in tre sezioni:
A) Racconti brevi a tema libero (sia editi che inediti); 
B) Poesie in lingua italiana (sia edite che inedite);
C) Poesie (sia edite che inedite) in dialetto regionale (con inclusa traduzione in italiano).
Le prime due sezioni, a loro volta, si articolano in due sottosezioni:
Sottosezione A1, Racconto breve, riservata a chi abbia compiuto 18 anni; 
Sottosezione A2, Racconto breve, riservata ai ragazzi dai 10 ai 17 anni;
Sottosezione B1, Poesia, riservata a chi abbia compiuto 18 anni; 
Sottosezione B2, Poesia, riservata ai ragazzi dai 10 ai 17 anni.
Le sottosezioni A2 e B2, riservate ai minori (singolarmente o in gruppo), sono state istituite con il
preciso scopo di valorizzare e di diffondere la scrittura creativa fra i giovani e , a questo proposito, la
partecipazione al Concorso è destinata ai ragazzi delle Scuole Secondarie di Primo e Secondo Grado
affinché sia anche un momento di riflessione con i docenti sul tema “Scrittura” come valore sociale e
culturale.

Art. 3. Modalità di partecipazione
Oggetto del Concorso è la presentazione di 1 (una) sola opera edita o inedita per ogni sezione, da
inviare in triplice copia. Ogni autore può partecipare a più sezioni inviando le quote e la
documentazione richiesta in buste separate (una per ogni sezione prescelta).
Ogni racconto, in estensione .doc .docx o .rtf, deve avere una lunghezza massima di 4 cartelle
dattiloscritte, formato A4, carattere ARIAL, dimensione carattere 12.
Le poesie, in estensione .doc .docx o .rtf, non debbono eccedere i 40 versi, carattere ARIAL,
dimensione carattere 12.
Non si accettano altre estensioni oltre quelle sopra citate, testi scansionati e/o immagini in formato
PDF e/o JPEG. Gli elaborati che eccederanno in lunghezza non saranno ammessi al concorso. 
A SSOC IA ZION E CU LTU R A LE TH A ZA M A S K I
Seconda Edizione
BANDO DI CONCORSO
Art.4. Quota di partecipazione
La quota di partecipazione è di € 5,00. La ricevuta di versamento della stessa deve essere inviata in
busta chiusa, in un unico plico, insieme all’elaborato e al modulo di iscrizione specifico.
Il contributo può essere versato mezzo:
- Cash in busta con gli elaborati e la scheda di iscrizione.
- Versamento su C/C Iban: IT26 V076 0115 9000 0100 2115 689, intestato a THAZAMASKI.
La partecipazione alle sottosezioni A2 e B2 (riservate ai ragazzi dai 10 ai 17 anni) è gratuita.
Art.5. Modalità di invio degli elaborati
Le poesie con la modulistica richiesta devono pervenire, entro la data dell’8 Aprile 2017 (farà fede il
timbro postale) a mezzo di:
- Posta ordinaria o raccomandata semplice (senza ricevuta di ritorno), includendo nella busta la
stampa cartacea dell'opera in triplice copia, all'indirizzo: THAZAMASKI, VIA CASTELLO 216 – 72026 
SAN PANCRAZIO SALENTINO (BR) e indicando sulla busta: PREMIO LETTERARIO “VERSI TRA
DUE MARI”.
Gli elaborati devono recare in alto, su una sola delle tre copie, le generalità dell’autore (nome e
cognome dell'autore, indirizzo, e-mail e telefono). Le opere prive dei dati identificativi o non
conformi alle disposizioni e/o prive della modulistica richiesta (modulo di iscrizione, e
Verranno accettati, per la partecipazione al Concorso, soltanto gli elaborati che, inviati con le
modalità precedentemente descritte, siano corredati: 
1) dal cache della quota o dalla scansione in formato PDF o JPEG della ricevuta di avvenuto
pagamento della quota prevista per la partecipazione alle Sezioni A1 e B1; 
2) dalla Scheda di partecipazione, allegata al presente Bando, debitamente compilata e sottoscritta, 
riportante nome, cognome, luogo e data di nascita, indirizzo, recapito telefonico fisso e/o mobile,
indirizzo e-mail, estremi del documento identificativo del concorrente e titolo degli elaborati inviati 
per la partecipazione al Concorso. Qualora il concorrente sia minorenne occorre utilizzare la
specifica Scheda di partecipazione, anch’essa all egata al presente Bando, compilata e sottoscritta
dall’avente la responsabilità genitoriale.

Art. 6. Valutazione
Tutte le opere saranno esaminate da una Giuria Tecnica, la cui composizione sarà resa nota nel corso
della cerimonia di premiazione. Il giudizio della Giuria sarà inappellabile e insindacabile.
Art. 7. Premiazione
Tra le opere pervenute la Giuria Tecnica stabilirà una graduatoria per le prime tre classificate, per
ciascuna delle tre sezioni, con i seguenti premi:
- 1° Classificato
Diploma, targa artistica, opera di affermato artista
Gli elaborati potranno altresì essere inviati anche per posta elettronica al seguente indirizzo e -mail:
thazamaski@libero.it, riportando nel campo “OGGETTO” le parole “RACCONTO DI…” o “POESIA
DI…” seguite dal nome e cognome del concorrente. Gli elaborati dovranno essere allegati in formato
.doc .docx o .rtf.
ricevuta di versamento) verranno escluse dal concorso.
- 2°/3° Classificato
Diploma, targa artistica
- Un premio speciale, dedicato alla memoria della giornalista Maura De Gaetano, sarà
assegnato al miglior giovane autore.
- Riconoscimenti non previsti nel presente bando potranno essere assegnati dalla Giuria ad altre 
opere ritenute meritorie.
Per le Scuole Secondarie di Primo e Secondo Grado verranno premiate le prime tre opere classificate
in ognuna delle due sottosezioni, A2 e B2, secondo due graduatorie distinte per ogni ordine di
istruzione.
I vincitori (primi tre classificati) di ogni sezione verranno avvisati per tempo della data di 
premiazione, alla quale sono tenuti a partecipare personalmente. In caso di impossibilità, potranno
delegare terzi al ritiro del premio. Non è prevista alcuna forma di ospitalità o il rimborso di alcuna
spesa: viaggio, alloggio, consumazione pasti, eccetera sono a carico dell’autore che parteciperà alla
premiazione.
L’evento finale, con presentazione delle opere e consegna dei premi , si svolgerà a San Pancrazio
Salentino entro la seconda metà del mese di Maggio 201. 7.
La location, il calendario evento e i dettagli verranno resi pubblici sulla pagina internet
https://www.facebook.com/thazamaski.sanpancraziosalentino e comunicati ai vincitori mezzo posta
elettronica che deve essere indicata in stampatello leggibile sul modulo d'iscrizione

Art.9. Pubblicità
Il Concorso sarà ampiamente pubblicizzato sul sito www.concorsiletterari.it, sulla pagina Facebook
dell’Associazione Thazamaski (https://www.facebook.com/Thazamaski-San-Pancrazio-Salentino-
838727056202540/) attraverso la stampa e altri media.
Art.10. Info
Per qualsiasi chiarimento o informazione:
thazamaski@libero.it
+39 333 6421913
San Pancrazio Salentino, 10 G

https://www.concorsiletterari.it/concorso,6793,Premio%20Nazionale%20Versi%20tra%20due%20mari

martedì 21 marzo 2017

I NERD salveranno il mondo

Chi sono i NERD? Su Wikipedia leggiamo:
Nerd è un termine della lingua inglese con cui viene definito chi ha una certa predisposizione per la tecnologia ed è al contempo tendenzialmente solitario e con una più o meno ridotta propensione alla socializzazione.
Il termine è nato come dispregiativo, ma in seguito è stato reclamato in alcuni ambiti per definire una sorta di orgoglio e di identità di gruppo.
Benissimo, ma una definizione non è mai completa, mancano le sfumature, le emozioni che si celano dietro ad una fredda parola.
Ecco perché avrei voluto intervistare Fulvio Gatti, autore di libri e nerd per sua scelta. 
Vi assicuro che l'impresa non è stata facile, non ama le domande, lui parla a raffica e parla di se stesso, dei libri che ama leggere, della musica, ma il tutto sempre in versione prettamente NERD. 
Ne nasce un'intervista atipica, ma molto interessante, ve lo assicuro!

Mi chiamo Fulvio Gatti e sono un nerd.
Ho cercato disperatamente i testi di entrambi i miei predecessori/autori Las Vegas.
Non potendo prendere in considerazione quanto scritto dal mio pretenzioso arcinemico Gianluca Mercadante, ho schivato la mia scadenza, atteso che Vito Ferro dicesse la sua, insomma volevo da qualcuno dei paletti. Non ci so scrivere, senza paletti. Beati i dotati di Ispirazione, perché con la loro Arte offriranno Bellezza all'Universo; io, nel frattempo, gioco con i Lego. E metto in disordine la posta: ricordo che Vito aveva scritto una newsletter d'autore bellissima, ma devo averla cancellata. Quindi, che dire? Non ce la farò mai.
Siamo condannati. Ci spediranno alle miniere di Kessel riducendoci a chissà cosa.
Dove eravamo? Ah, sì. Al sottoscritto che perde anche questa occasione di apparire autorevole... l'autore di un'intervista deve essere autorevole, o sbaglio? Se no esce un'intervista nerd. Cambia anche tu una consonante!
Quindi, per rimediare, eccovi tre consigli tre dal mio scaffale/stereo/pc:

  • sto leggendo tra sogghigni, identificazione e faccia da Totò (=vediamo questo disgraziato dove va a parare) un piccolo tomo dal titolo Le cento vite di Nemesio di Marco Rossari, Edizioni E/O. Narrazione divertita, giochi linguistici e una carrellata del Novecento attraverso i numerosi artisti/cialtroni che l'hanno edificato, rendendolo per noi così ingombrante - è sempre ora di demolire i monumenti, se ci impediscono di pensare;
     
  • sto sentendo su Spotify, dopo azzeccata segnalazione su FilmTv, uno stralunato cantautore di nome Lucio Corsi. Piccole pennellate giocose, uso vivace delle parole, una leggerenza arguta godibile ed essenziale.
    Già che ci siete sentitevi anche Il Dero, alias Giacomo Derosa, che però è amico nerd e quindi sono di parte: ma fa sghignazzare, il ragazzo;
     
  • nell'attesa che faccia la sua comparsa su Netflix la seconda parte della prima stagione di Designated Survivor, ho ingannato l'attesa con The Expanse. Sembrava in prima battuta un Game of Thrones in salsa space opera, purtroppo non raggiunge quelle vette, è piccolino: ma si fa guardare.
    Appena riuscirò a ottenere le giornate di 36 ore leggerò anche i romanzi di Corey, che mi dicono fighissimi.

Fulvio Gatti è nato a Torino nel 1983 e vive in provincia di Asti. Specializzato in cultura pop, fumetto e immaginario fantastico, scrive da oltre un decennio su testate locali e nazionali. Ha pubblicato un saggio su Star Wars, racconti per svariate antologie, la sceneggiatura per un graphic novel edito in Italia e Francia, tradotto volumi a fumetti dall’inglese, ha scritto e coprodotto cortometraggi e video istituzionali. Ha pubblicato “I nerd salveranno il mondo” (Las Vegas edizioni, 2017).
Scheda libro:
Titolo:I NERD SALVERANNO IL MONDO
Autore: FULVIO GATTI
Casa editrice: LAS VEGAS
Pagine: 181
Sinossi:
Fino a pochi anni fa i nerd erano individui che la maggioranza della gente riteneva un po' strani per via delle loro passioni spesso maniacali. Per questo e per la loro scarsa attitudine alla socializzazione - il web era ancora di là da venire - i nerd vivevano immersi nei loro mondi alternativi. Da qualche anno, invece, si è compiuta quella rivincita dei nerd ipotizzata in un vecchio film del 1984. Oggi la cultura nerd è ovunque, ha contaminato l'immaginario collettivo fino a prenderne le redini e tutti possiamo dirci nerd. Sì, ma fino a che punto? E cos'ha reso possibile una simile rivoluzione? Fulvio Gatti cerca di spiegarlo e trova quattro concause scatenanti: Star Wars, i film di supereroi, The Big Bang Theory e Internet. È grazie ad essi se il nerdismo è stato sdoganato al punto di diventare la risposta a tutti i mali dell'industria dell'intrattenimento. Ma con l'orgoglio del nerd della prima ora, lo stesso autore ipotizza e auspica di andare oltre, verso un nuovo inizio, magari in qualche altra galassia lontana lontana...

lunedì 20 marzo 2017

Convegno di Cultura al Femminile

Carissime amiche ed amici del blog
sabato 18 marzo ero a Milano in veste di relatrice per il convegno: Parole ed immagini al femminile, organizzato da Cultura al Femminile, presso il caftè letterario Gogol'Ostello.
Questo convegno è nato dall'idea della presidente del gruppo: Emma Fenu.
Emma, con la collaborazione di altre iscritte, è riuscita a organizzare alla perfezione un bellissimo incontro su temi femminili, come la violenza, il sesso, il lavoro, la famiglia...
Questo convegno è stato il punto d'incontro delle donne che hanno partecipato in modo diretto, ma anche di tante altre giunte a Milano con la voglia di conoscersi ed abbracciarsi,.
Sì, perché la nostra era solo una conoscenza virtuale e il punto d'incontro il salotto letterario di Cultura al Femminile gruppo di FB, e sito culturale dove postiamo i nostri articoli.
Ebbene la conoscenza si è trasformata in abbracci, sorrisi, emozioni, condivisioni di pensiero. Tante donne di età diverse, ma legate da quel filo importante della scrittura e della lettura hanno trasformato il virtuale in reale.
Devo dire non c'era nulla di diverso, perché tutte siamo vere, sia nel gruppo di FB che all'incontro. Questo  gruppo  si contraddistingue dagli altri per il clima di rispetto verso tutti i componenti che lo animano giornalmente, postando o interagendo con contenuti legati alla letteratura.
Siamo donne gentili e rispettose sempre, senza bisogno di finzioni, ma solo dall'amore di condividere il nostro essere di lettrici e scrittrici.







giovedì 16 marzo 2017

19 marzo: festa del Papà

Il 19 marzo ricorre l'annuale festa del papà. 
Eterno dilemma, cosa regalare ad un uomo? Profumo, cintura, portafoglio o cravatta? No, per favore fate una riga su queste scelte. L'unico regalo che potete fare è un LIBRO. D'avventura, giallo, horror, qualsiasi genere,  ma sempre un libro, quel fantastico oggetto composto da tante pagine su cui sono scritte fitte, fitte, tante parole, fino a comporre uno straordinario romanzo.
Dite che la scelta non è facile? Vi sbagliate, vi sono tantissimi titoli che possono essere regalati  ad un papà giovane, fino a quello più vecchio.
Vi posto alcuni suggerimenti.
Per i nomi più affermati come : D. CARRISI, M. CORONA, V.M. MANFREDI, COOPER, C. CLUSSER, W. SMITH... vi basta entrare nella libreria più vicina, ed acquistare l'ultimo libro fresco di stampa.
Oggi voglio suggerirvi titoli di romanzi di case editrici diverse dalle solite che monopolizzano tutti gli scaffali delle librerie. Le definiamo piccole case editrici, ma anche loro hanno autori e storie di tutto merito.




Il vostro papà ama Star Wars, i supereroi ed internet? Aiutatelo a capire se è un NERD con questo libro, edito da Las Vegas Editore

















Il titolo è invitante, un'idea per acquistare due libri, uno per il papà e l'altro per il nonno, scoppierà una lite?
Casa editrice Leucotea















Per un Papà avvocato, questo è il titolo giusto da regalare, per sorridere con lui, dietro al mondo che si cela in questo affascinante lavoro.
Casa editrice Parallelo45 .
















Tutti abbiamo diritto all'allegria, nonostante i contrattempi che la vita ci fa incontrare nel nostro cammino. 
Casa editrice Nottetempo
















Se il vostro papà ama Papa Francesco, in questo libro l'autore ne ricorda lo stile semplice di vita e l'attenzione verso i temi sociali che l'hanno sempre caratterizzato.
Casa editrice  Marco Valerio.
















Il vostro papà ama la birra? Il libro da regalare è sicuramente: Il mondo della Birra, gli permetterà di conoscere il ciclo produttivo e una breve storia della birra da quando è nata fino ai nostri giorni. 
Casa editrice Meligrana.









Non vi resta che correre in libreria e prenotare il libro che avete scelto.

Maria Lucia

lunedì 13 marzo 2017

Concorso di Poesie, Filastrocche, Racconti e Fiabe “Libera la fantasia” – IV^ Edizione



Oggi vi consiglio questo concorso dedicato a chi ama i mondi fantastici, vi potete sbizzarrire davvero tanto, chi ama il fantasy non dovrebbe avere difficoltà di scrittura...
Allora, prendete la vostra fedele macchina da scrivere e iniziate con le prime battute!






Concorso di Poesie, Filastrocche, Racconti e Fiabe “Libera la fantasia” – IV^
Edizione

L’Associazione culturale e teatrale “Luce dell’Arte” indice la IV^ Edizione del Concorso di Poesie, 
Filastrocche, Racconti e Fiabe “Libera la fantasia” ideato per tutti coloro che hanno voglia di dare 
sfogo alla potenza dell’immaginazione attraverso la stesura di opere dove regni qualsiasi forma di 
vita unica e speciale, oltre che tanto brio e un mare di mondi visitati con la mente in chissà quale 
sogno.


Art. 1: Il concorso è articolato in quattro sezioni ed è aperto a giovani ed adulti italiani o stranieri 
(in quest’ultimo caso allegare traduzione in italiano agli scritti in lingua madre). Età minima 
consentita per partecipare: 16 anni. Età massima: nessun limite. Per ogni sezione è ammesso aderire
con opere premiate o no in altri concorsi letterari.
A) Sezione Poesie e Filastrocche a tema fantasy: si può partecipare con poesie o filastrocche
edite o inedite in lingua italiana o vernacolo con traduzione che decantino la fantasia o che 
abbiano comunque come filone portante qualcosa di fantastico. Il numero massimo di opere 
da inviare è di tre. Sono ammessi anche libri editi di poesia o e-book. Non ci sono limiti di 
lunghezza per gli elaborati. N.B. E’ possibile inviare illustrazione con annessa poesia o 
filastrocca, in tal caso allegare copia disegno in formato jpeg 13 x18. 
B) Sezione Poesie e Filastrocche a tema libero: si può partecipare con testi editi o inediti in 
lingua italiana o vernacolo con traduzione a tema libero. Sono ammessi anche libri editi di 
poesia o e-book. Non ci sono limiti di lunghezza per gli elaborati. Il numero massimo di 
opere da inviare è di tre.
C) Sezione Racconti e Fiabe a tema fantasy: si può partecipare con racconti fantastici e fiabe
editi ed inediti. Sono ammessi anche libri editi di racconti e fiabe o e-book. E’ possibile 
aderire peraltro con sceneggiature, purché fantasy. Non ci sono limiti di lunghezza per gli 
elaborati. Il numero massimo di opere da inviare è di tre. N.B. E’ possibile inviare 
illustrazione con annesso breve racconto o fiaba, in tal caso allegare copia disegno in 
formato jpeg 13 x18.
D) Sezione Racconti e Romanzi a tema libero: si può partecipare con racconti e romanzi editi 
ed inediti. Sono ammessi anche libri editi o e-book. E’ possibile aderire peraltro con 
sceneggiature a tema libero. Non ci sono limiti di lunghezza per gli elaborati. Il numero 
massimo di opere da inviare è di tre.
Art. 2: Ogni opera inedita deve essere spedita preferibilmente a mezzo raccomandata in due copie, 
di cui una anonima e l’altra con firma in calce e dichiarazione di paternità da porre in una busta chiusa contenente la scheda di iscrizione con dichiarazione sulla privacy, breve curriculum vitae o 
biografia e la quota di partecipazione o fotocopia versamento di essa su postepay. Per le copie edite
basta la spedizione di una sola copia cartacea con firma in calce su prima pagina e tutta procedura di 
iscrizione concorso sopra elencata.
N. B. E’ possibile partecipare al Premio anche inviando tutto il materiale richiesto esclusivamente 
per e-mail in formato PDF, Word ed RTF a associazionelucedellarte@live.it mettendo
nell’oggetto “Partecipazione 4^ Edizione Concorso Libera la fantasia via e-mail” ed inserendo 
sempre in allegato fotocopia del versamento effettuato su postepay. Le copie vanno inviate nel 
numero di due, di cui una senza dati e l’altra con firma. 

Altre info:
https://www.concorsiletterari.it/loghi/6655/Concorso%20Libera%20la%20fantasia%204%5EEdizione.pdf

La lettrice di cartadiMaria LuciaDesign byIole