giovedì 31 marzo 2022

Rebirth - Johns Hopkins Medical series 1 di Chiara Cipolla

 


Rebirth 

Johns Hopkins Medical series 1

di 
Chiara Cipolla
Recensione di 
Maria Lucia Ferlisi

Maud è una maestra, di origine irlandese,  dal viso angelico con una chioma di capelli rossi che incantano, una ragazza semplice ma determinata che ama la sua autonomia, anche se rimane attaccata alla famiglia.

Lui è il dottor S., S come simpatico o stronzo, S come sexy o stupido...ma ha un fisico mozzafiato ed è un uomo e medico  gentil, affascinante e sensibile, non potrebbe essere altrimenti visto che svolge l'attività di Pediatra nell'Ospedale di Baltimora. A volte ama fare il seduttore con le infermiere e le mammine sexy, ma sa gestire bene il tutto. Noah ama la libertà, sentire il vento sulla faccia sopra  la  sua Harley Davidson, non sa gestire gli attacchi d'ira e odia i legami duraturi!

Da un incontro casuale tra i due,  nascono le prime taciute emozioni, lui fatica a togliersela dalla mente e lei pure.  Due persone completamente opposte che si attraggono come due calamite. 

Ero convinto di aver trovato un buon equilibrio nella mia vita, da anni infatti non avevo più scatti di ira, ma ora sento che le tenebre mi circondano nuovamente. Perché? Quella donna sconvolge i miei pensieri, i suoi occhi, gli occhi di Adam. Piango.

Noah ha perso le tracce di quella rossa che lo tormenta nei pensieri, ne è felice e disperato al tempo stesso, la vita gli offre una seconda possibilità,  adesso sarà più facile rivederla, deve chiederle scusa per come si è comportato con lei in ospedale.....

«Ah» resto sbigottita. Non mi aspettavo delle scuse da uno così arrogante. Quest’uomo è una continua sorpresa. Lo osservo in silenzio ammaliata dallo sguardo da cucciolo abbandonato che ha in questo momento. Non lo conosco e non so se stia recitando una parte oppure se sia sincero

  A voi lettori spetta il piacere  di continuare la lettura.

Leggere questo romanzo dell'autrice Chiara Cipolla  è una sferzata di vitalità e di spensieratezza.

La prima cosa che ti colpisce iniziando la lettura è la buona scrittura, elemento per me importante, poi osservo il ritmo ed è ben strutturato e armonioso fino al termine della lettura. I personaggi ben delineati da subito e riesci a immaginarli perfettamente. 

I dialoghi ben costruiti, la trama ben azzeccata  non scontata. Un romanzo che quando inizi a leggerlo non vedi l'ora di scoprire come si sviluppa l'incontro tra Maud e Noah. 

Una storia bene architettata, amerete i protagonisti e vi regalerà qualche ora di spensieratezza sognando l'amore, i tormenti e la capacità di riscattare il passato.

link d'acquisto

<iframe style="width:120px;height:240px;" marginwidth="0" marginheight="0" scrolling="no" frameborder="0" src="https://rcm-eu.amazon-adsystem.com/e/cm?ref=tf_til&t=lalettridicar-21&m=amazon&o=29&p=8&l=as1&IS2=1&asins=B09W2LR4HW&linkId=da80a224352e3b602285c42a9fd8996c&bc1=000000&amp;lt1=_blank&fc1=333333&lc1=0066C0&bg1=F587F4&f=ifr">

    </iframe>

Scheda libro

Autore: Chiara Cipolla

Titolo: Johns Hopkins Medical series 1

Casa Editrice: Self Publishing

Pagine: 247

Prezzo ebook: 2.99€

BREVE ESTRATTO

A causa della stanchezza chiudo un attimo gli occhi e mi lascio cullare dalle note della canzone. Niente male davvero… La scuola mi sta massacrando, a questo però dobbiamo aggiungere la notte insonne, visto che sono rientrata quasi alle tre e stamattina alle sei e tre quarti è suonata la sveglia. Inutile dire che il pensiero di Noah non mi ha fatto chiudere occhio. All’inizio ero spaventata, quando quel tizio grande, grosso e tatuato è sceso dalla motocicletta. Ma poi la sua gentilezza mi ha ispirato fiducia. 

Per non parlare di quanto era bello, non avevo mai visto da vicino un uomo così affascinante. Mi era capitato solo sulle copertine delle riviste o al cinema. Ha un fisico mozzafiato e un viso che rasenta la perfezione. Capelli scuri e leggermente ondulati, un accenno di barba, labbra piene che promettono cose peccaminose e due occhi intensi e scuri come la notte che mi hanno fatto pensare a un lupo famelico pronto a divorarmi. Ed io mi sarei fatta mangiare con molto piacere. Uhm se ripenso a quando sulla moto l’ho stretto forte per non cadere… 

Sinossi

Noah Sandler è uno stimato pediatra presso il Johns Hopkins Hospital di Baltimora.
In lui vivono due anime: una selvaggia che anela la libertà, gli spazi aperti, le corse sulla sua Harley-Davidson; ed una più posata, quella appunto di medico che non si limita al lavoro in corsia ma va sempre oltre per salvare i bambini che incontra.

Un'anima non accetta l'altra e la convivenza non è sempre facile, anzi lo porta ad eccessi di ira, se non ad isolarsi dal resto del mondo.
Solo una persona riesce a placare il suo tormento: una giovane e sensuale maestra di origini irlandesi, una rossa forte e tenace dal cuore grande.

Riuscirà un folletto dei boschi ad addomesticare un orso? L'anima bianca e quella nera potranno mai fare pace e convivere nel cuore di Noah, oppure una delle due prenderà il sopravvento? Ci sarà mai una rinascita anche per Noah?
Primo romanzo autoconclusivo della JOHNS HOPKINS MEDICAL SERIES

martedì 22 marzo 2022

PREMIO LETTERARIO INTERNAZIONALE LAGO GERUNDO - XX edizione 2022

 

PREMIO LETTERARIO INTERNAZIONALE 

LAGO GERUNDO

Carissimi amici , vi segnalo questo concorso aperto a vari aspetti della cultura, non solo romanzi o poesie, ma dedica sezioni anche per i saggi, il teatro e gli aspetti delle tradizioni popolari della società, nello specifico della Lombardia.

Perché non provare?? Di seguito tutte le informazioni necessarie per l'adesione.

Come al solito vi auguro un grande in bocca alla penna!!!

PREMIO LETTERARIO INTERNAZIONALE   

LAGO GERUNDO 

 XX edizione

 2022

Il Premio è organizzato dalla Città di Paullo – Assessorato alla Cultura e dall’Associazione  Culturale “Frontiera” Accademia di Teatro e Musica con la collaborazione di La Vela Edizioni, Meravigli Edizioni, Puntoacapo Editrice, Il Leone Verde Edizioni e Italian Poetry Review e con il patrocinio della Regione Lombardia.

Il concorso è aperto a tutti gli scrittori italiani e stranieri con testi in traduzione italiana anche già premiati in altri concorsi.

GIURIA

Carlo Alfieri (scrittore), Amal Bouchareb (scrittrice e critica letteraria), Laura De Luca (giornalista) Ivan Fedeli (poeta), Mauro Ferrari (poeta e direttore di Puntoacapo Editrice), Roberta Grandi (docente universitaria), Vincenzo Iannuzzi (saggista), Elena Lanterio (editrice di Meravigli), Rosy Lorenzini (docente e segretaria del Premio), Davide Maffi (docente universitario), David Nieri (editore di La Vela), Marco Ostoni (storico e giornalista), Stefano Rosa (giornalista pubblicista), Fabio Tizian (editore di Il Leone Verde), Paolo Valesio (poeta e saggista).  Presidente: Franco Celenza (drammaturgo, poeta e saggista).

La giuria tecnica è affiancata dalla GIURIA “Frontiera”

Alice Bellavita, Tiziana Caironi, Franco Mengozzi, Annamaria Monetti, Maria Rosa Monetti, Stefano Rosa.

“Filippo da Lavagna”

Sezione A – NARRATIVA EDITA

Si concorre con un racconto singolo o una silloge di racconti o con un romanzo a tema libero, editi a partire dal 2019.

Sezione B – NARRATIVA INEDITA

Si concorre con uno o più racconti (fino a un massimo di tre) a tema libero.

“Il Barbapedanna”

Sezione C – POESIA EDITA

Si concorre con una silloge di poesie.

Sezione D – POESIA INEDITA

Si concorre con  una silloge di poesie in lingua o in dialetto, senza limite di tema ed estensione.

Puntoacapo Editrice curerà gratuitamente la pubblicazione della silloge inedita vincitrice.

“Francesco de Lemene”

Sezione E – TEATRO

Si concorre con testi editi o inediti per atti unici,  monologhi, corti o di durata regolare.

Puntoacapo Editrice curerà gratuitamente la pubblicazione del testo teatrale scelto dalla Giuria.

“Ambrogio da Paullo” 

Sezione F – SAGGISTICA

Si concorre con saggi editi o inediti per i seguenti temi: letteratura, teatro, cinematografia, musica, storia, filosofia, storia delle religioni, ecologia, arte.

“Bernardino Corio” 

Sezione G – STORIA, NARRATIVA E TRADIZIONI POPOLARI DI MILANO E LOMBARDIA

Si concorre con testi inediti di narrativa (romanzi storici, gialli) e saggistica (personaggi storici, linguaggi locali, cucina, guide, itinerari, volumi illustrati)

Meravigli Edizioni curerà gratuitamente la pubblicazione del testo inedito vincitore.

PREMI

Il primo classificato per le sezioni A – B – C – F riceverà un premio in denaro pari a 500 euro.

Per i vincitori delle sezioni D – E – G sono previste pubblicazioni gratuite a cura dei nostri editori e delle riviste specializzate.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

Gli autori dovranno far pervenire le loro opere entro e non oltre il 14 maggio 2022 (farà fede il timbro postale).

I testi inviati non saranno restituiti.

Il contributo alle spese di gestione del Premio è pari a € 25,00.  È possibile versare la quota sul C/C n. 33309204 intestato a Comune di Paullo – Servizio Tesoreria, con la causale “Premio Lago Gerundo” oppure effettuando un bonifico bancario con le seguenti coordinate:

IBAN IT 85Q0306933552100000046009.

Per chi concorre dall’estero, specificare anche:

BIC BCITITMM.

Gli autori delle sezioni A – C – E – F possono anche versare la quota in contanti allegandola al materiale inviato.

È possibile iscriversi a più sezioni versando per ognuna la quota aggiuntiva di  € 20,00.

Sezioni A – C – E – F

I concorrenti dovranno far pervenire alla sede del Premio Biblioteca Comunale, Piazza della Libertà n.3, 20067 – PAULLO (MI)

·   n.2 copie dell’opera in formato cartaceo

·      la scheda di partecipazione debitamente compilata (A tutela della privacy dei concorrenti, i dati anagrafici saranno utilizzati esclusivamente nell’ambito del Premio Letterario “Lago Gerundo”).

·      l’attestato dell’avvenuto pagamento del contributo alle spese di gestione del Premio o la quota in contanti.scheda partecipazione

Sezioni B – D – G

I concorrenti dovranno far pervenire all’indirizzo premiolagogerundo@gmail.com

· il file in word o pdf dell’opera

·      la scheda di partecipazione debitamente compilata (A tutela della privacy dei concorrenti, i dati anagrafici saranno utilizzati esclusivamente nell’ambito del Premio Letterario “Lago Gerundo”).

· l’attestato dell’avvenuto pagamento del contributo alle spese di gestione del Premio

La premiazione si terrà nel mese di ottobre; la data e il luogo saranno comunicate per tempo.

La Giuria si riserva di non assegnare i premi previsti, qualora i lavori in concorso non abbiano una particolare rilevanza artistica o il necessario spessore culturale.

Il giudizio della Giuria è inappellabile.

La partecipazione al concorso implica l’accettazione del presente regolamento.

Per ulteriori informazioni rivolgersi alla Segreteria del Premio

Biblioteca Comunale di Paullo

Piazza della Libertà n.3

20067 Paullo (MI)

premiolagogerundo@gmail.com

oppure consultando i siti

lagogerundo.comune.paullo.mi.it

www.culturaincomune.com


giovedì 17 marzo 2022

Effatà di Simona Lo Iacono


 Effatà  

di 

Simona Lo Iacono

Recensione di 
Maria Lucia Ferlisi

Nino è un piccolo orfano di guerra, arriva a Siracusa nel 1950 con la madre Dora, siciliana, attrice di talento, che era andata a vivere a Londra con un soldato inglese che aveva sposato e da cui era nato Nino. 

Adesso loro due vivono in una pensioncina gestita da Sarina. Dora è ritornata a recitare. Nino è felice, fa nuove amicizie soprattutto con il suggeritore del teatro a cui vorrebbe chiedere in prestito la voce.

In parallelo le voci del tribunale durante l'interrogatorio ai medici nazisti.

Una storia commovente Effatà , non subito riesci a comprendere l'intreccio delle due storie, da una parte abbiamo questo ragazzino sordomuto, sveglio e attento che riesce a comprendere tutto leggendo sulle labbra e a farsi comprendere con i gesti. Dall'altra parte c'è una registrazione attenta e precisa degli atti del processo di Norimberga contro i crimini perpetrati dai medici nazisti contro tutte i bambini entro i tre anni di vita che presentavano una anomalia, sordità compresa. 

Le due storie si snodano tra finzione e realtà, tra il sorriso di Nino Smith  e le atrocità raccontate andiamo avanti nella lettura, sbigottiti, inorriditi, per fortuna l'orrore è interrotto dalla vivacità di questo bambino che si fa ancora la pipì addosso, che si copre il viso con il fango per essere scuro come i suoi coetanei delle vie di Siracusa. 

È una lettura amara, ma come dice l'autrice dobbiamo rendere luce sul passato anche quello che porta dolore, è un dovere rendere memoria a questi bambini la cui unica colpa era solo quella di non essere nati perfetti.

Uno dei compiti degli scrittori è proprio questo raccontare la verità storica, magari rivisitata, ma le testimonianze ci devono giungere e questa arriva dritta al cuore come una freccia nel suo bersaglio.

La scrittura è lineare, fluida e precisa nei dettagli storici, il ritmo è armonico nella struttura ideata, trama toccante  ma non scende mai nel pietismo.

Un romanzo appassionante, emozionante che vi consiglio.

Scheda Libro

Autore: Simona Lo Iacono

Titolo: Effatà (ferro di cavallo)

Casa Editrice: BEAT bestseller

Pagine: 156

Sinossi

Siracusa, 1950. Anche se non può sentire, Nino Smith è un bambino insolitamente sveglio per la sua età. Quattro palmi d’altezza, orecchie a mestolo e capelli color del miele, Nino è il figlio di Dora Genesio, un’attrice che ha studiato in Inghilterra ed è ora tornata nella sua Sicilia per calcare il palco del teatro Luna, e di un soldato inglese morto in guerra.

Benchè sia nato sordomuto, Nino legge le labbra, gli occhi e le mani: il corpo è per lui un immenso libro che spiega, che dice. Che rivela. Un giorno, girovagando per il teatro durante le prove, il bambino scopre, sotto il palco, una stanza stretta e una botola d’accesso. È appena una fenditura, quasi un pozzo senz’acqua, che si affaccia sulle assi del Luna ed è coperto allo sguardo del pubblico da una conchiglia. È la buca del suggeritore, e un suggeritore è esattamente ciò che a Nino servirebbe: qualcuno che parli al suo posto, che possa prestargli orecchie e bocca, dato che lo fa per mestiere.

Ha inizio così una stana amicizia fra il bambino sordomuto e il maestro di buca, sebbene quest’ultimo sia un bizzarro individuo che insiste nel trascinarsi dietro una borsa di cuoio piena di marchingegni d’ogni fattura: pinze, tubi a tromba, vasetti. Strumenti con cui inizia a visitare il bambino, tentando di cavargli fuori quella voce che, anche se lui non può sentirla, c’è.

Ma chi è davvero il maestro di buca? Perché prende tanto a cuore il caso di Nino? E, soprattutto, cosa ha a che fare la sua storia con il processo di Norimberga contro gli imputati che, dal settembre 1939 all’aprile 1945, condussero esperimenti medici senza il consenso del paziente, su prigionieri di guerra e civili nelle zone occupate, e parteciparono allo sterminio di massa nei campi di concentramento?
Dall’autrice de L’albatro, un romanzo sulla redenzione, sulla colpa e sul riscatto, che dà linfa all’idea che l’amore e la dedizione possano cambiare il destino degli uomini.

mercoledì 16 marzo 2022

L'esatta sequenza dei gesti di Fabio Geda


 L'esatta sequenza dei gesti

di 

Fabio Geda

Riflessioni di
Maria Lucia Ferlisi

“Perché non abbiamo avuto una casa normale, dei genitori normali, una vita normale?”
“Guarda che questa è la normalità. È la nostra normalità.”

Perchè non tutti hanno una vita perfetta, non a tutti viene data questa possibilità, per motivi differenti... si può restare orfani e non avere più nessun familiare, oppure essere tolti alla famiglia perché è totalmente distruttivo viverci. 

Marta e Corrado sono due tra i tanti ragazzi che vivono in una comunità, dove si reinventano una nuova vita e si attaccano alla nuova normalità. Una vita circondata da assistenti sociali, educatori, senza gli affetti familiari, ma sono davvero affetti quelli dei genitori o non sono chiusi nei loro egoismi, nei loro cerchi di distruzione?

A Marta e Corrado uniti dalla stessa sorte ma completamente diversi tra loro come personalità e vissuto toccherà scoprirlo.

Fabio Geda come sempre affronta temi difficili e ci porta dritto nel cuore del problema, la sua scrittura lieve e leggera non scade mai nel pietismo, ma ci pone di fronte a una realtà , quella delle comunità che esistono, ci sono e non sono possiamo chiudere gli occhi

Una storia che consiglio a chi ama andare a fondo nelle tematiche che non conosce e a chi ama educare.

Un romanzo che offre ai lettori uno sguardo alla complessità dell'educare senza retorica , con lo sguardo di chi comprende senza giudicare ma solo di esporre al meglio la complessità della vita e della "normalità" che ci circonda.

Scheda libro

Autore: Fabio Geda

Titolo: L'esatta sequenza dei gesti

Gasa editrice: Super ET

Pagine: 195

Sinossi

Due adolescenti feriti che insieme affrontano lo stupore della vita, che nonostante tutto vince. Marta ha 12 anni, ma sembra più grande, perché arriva in comunità alloggio dopo aver affrontato problemi che l'hanno costretta a crescere in fretta: un padre andato via di casa, una madre fragile che riempie i suoi vuoti con l'alcol, tre fratelli da accudire. 

Corrado ha 16 anni, pensa di essere un duro, ma, in quella stessa comunità, aspetta soltanto che la madre esca finalmente dal carcere, per recuperare l'amore che gli manca. Tra rabbie, delusioni e piccole felicità le esistenze dei due ragazzi si intrecciano a quelle di Elisa, di Ascanio e degli altri educatori che si occupano di loro. Fino a quando Marta e Corrado decidono di prendere in mano il proprio destino.

 Con una scrittura tesa, asciutta, concreta, Fabio Geda segue le loro vite e restituisce ai lettori la fatica di diventare grandi in un mondo di adulti imperfetti. «Quello di Fabio Geda è lo sguardo di chi conosce la complessità dell'educare e di chi sa accogliere la difficoltà di un processo incerto e inesatto. Di chi non fa la predica, non dà risposte, ma sa guardare e narrare». Alice Bigli «Un dolore che non è mai pietistico, una compassione che non è mai retorica»

martedì 15 marzo 2022

L’estate del bacio rubato di Jessica Biondi

L’estate del bacio rubato  
di 
Jessica Biondi

 Scheda Libro

Titolo: L’estate del bacio rubato

Autore: Jessica Biondi

Editore: O.D.E. Edizioni

Pagine: 150

Sinossi:

Ginger e i suoi amici vogliono godersi gli ultimi attimi di libertà prima che il futuro li richiami ai loro doveri.

E quale opportunità migliore per farlo se non l’estate?

Solo che quella che doveva essere una stagione all’insegna della spensieratezza si trasformerà ben presto in un caos a effetto domino, facendo deviare i binari di quel treno sul quale viaggiavano insieme ormai da anni.

Basteranno un bacio improvvisato, una vacanza programmata all’ultimo secondo e due settimane di tempo per far nascere un legame talmente indissolubile da abbattere le sicurezze di ogni avvenire.

Perché l’amore è fatto così: ti si cuce addosso come una seconda pelle e manda all’aria ogni tuo ragionato piano.

Biografia:


Jessica Biondi, 28 anni a maggio, abito a Carugate, in provincia di Milano, con il mio

compagno e la nostra bambina, Giada.

Sono da sempre una grande lettrice, specialmente dei generi fantasy e romance, e questo

mi ha portato ad avvicinarmi anche al mondo della scrittura, che oltre ad essere diventata

una passione da praticare nel tempo libero, spero possa diventare un lavoro vero e proprio,

grazie al corso di copywriting che sto frequentando.

Sono un’amante dell’inverno e adoro la pioggia, che mi fa da musa ispiratrice.

Amo follemente New York e spero un giorno di riuscire a visitarla.

Mi considero una persona solare e briosa, con tanta voglia di fare. Un po’ timida e riservata

all’apparenza, ma sempre e comunque un po’ pazza.

Ho un mucchio di idea che mi frullano in testa, storie che giorno dopo giorno sto mettendo

nero su bianco e non vedo l’ora di farle conoscere a tutti i lettori che decideranno di

seguirmi.


mercoledì 9 marzo 2022

A voce alta di Bernhard Schlink


A voce Alta

di 

Bernard  Schlink 

Riflessioni di Maria Lucia Ferlisi

Questo romanzo mi ha lasciata molto perplessa e con tanti pensieri contrastanti.,  il libro è descritto come la storia di un amore passionale e impossibile, non trovo nessuna storia d'amore se non un insieme tra pedofilia e dominazione tra Hannah e Michael

La scrittura è accattivante e ti trascina nella lettura, tuttavia la trama mi ha infastidita, perché vuole quasi accettare ciò che è successo in Germania, come se gli eventi tragici dell'Olocausto fossero quasi insiti nelle guerre e non si poteva fare altro. Molte persone non sono pentite di ciò che hanno fatto e cercano una sorta di giustificazione e non accettano la nuova realtà tedesca. 

La protagonista non cerca un amore tra i suoi coetanei, perché sa che dovrà dire la verità di ciò che ha fatto, per questo sceglie un ragazzino, un minorenne che si affaccia alla vita  sessuale.

Lei lo domina, lo sovrasta, lo circuisce, non ha nessun obbligo verso lui, non deve stabilire un rapporto paritario d'amore, di convivenza o altro, e sparisce dalla sua vita senza spiegazioni, ad un ragazzo non è necessario fornirle.

Si ritrovano dopo anni, lui è un uomo maturo, lei una donna che si affaccia alla vecchiaia, finalmente dovrà spiegare , dietro le sbarre chi è e cosa ha fatto. Si confessa ma lo sguardo freddo e fiero denota quanto per lei fosse facile prendere in mano le vite e deciderne le sorti. Non è pentita, possiamo quasi leggere orgoglio e fierezza nei suoi occhi. Era consapevole delle sue azioni.

Nel finale del romanzo troveremo molte risposte.

Un romanzo che comunque consiglio perché è facile leggere i romanzi lineari dove ciò che leggiamo è perfetto per nostri gusti letterari.

Questo è un romanzo che pone molte quesiti, che ti mostra la normalità della banalità del male, di come fossero le persone che decidevano chi doveva morire e chi no, come se fossero degli dei.

Un romanzo che "disturba", ma che possiamo leggere. Aspetto le vostre riflessioni.

SINOSSI

Siamo negli anni Cinquanta e Michael Berg attraversa i primi turbamenti dell'adolescenza. Quando un giorno, per la strada, si sente male, viene soccorso da Hannah, che ha da poco superato la trentina. Turbato da questa donna gentile e sconosciuta, Michael riesce a rintracciarla, e nasce un'intensa relazione, fatta anche di turbamenti e di pudori. Michael intuisce che nel passato di Hannah ci sono dei misteri: qualcosa che lei non può rivelargli e che segnerà per sempre il destino di entrambi

SCHEDA LIBRO

Titolo: A voce alta

Autore: Bernhard Schlink

Casa Editrice : Garzanti

Pagine: 181

martedì 1 marzo 2022

PREMIO INTERNAZIONALE di POESIA e NARRATIVA “LORD BYRON PORTO VENERE GOLFO DEI POETI”

 PREMIO INTERNAZIONALE di POESIA e NARRATIVA “LORD BYRON PORTO VENERE GOLFO DEI POETI” 

 Scadenza 31 marzo - Premiazione 5 giugno - IV^ Edizione 2022



Organizzato dall'Associazione Culturale “PORTUS VENERIS“ in collaborazione con l' Ass. “DICKENS FELLOWSHIP” Filiale italiana con il Patrocinio Regione Liguria - Comune di Porto Venere Comune della Spezia - Provincia della Spezia

 REGOLAMENT0 N.B. per tutte le sezioni è previsto anche l'invio on line con esclusione della sezione n. 5 Poesia edita. Il concorso è aperto ad autori italiani e stranieri e si articola in 9 sezioni. 

1) POESIA INEDITA Dovranno pervenire massimo 3 poesie inedite in lingua italiana, in 2 copie, di cui una copia con le generalità del poeta, la data di nascita, l'indirizzo, il recapito telefonico, l'indirizzo e-mail e un breve curriculum. Oppure invio on line alla mail ass.portusveneris@libero.it specificando in oggetto la sezione interessata. 

2) POESIA INEDITA IN LINGUA INGLESE Dovranno pervenire massimo 3 poesie inedite in 2 copie, di cui una copia con le generalità del poeta, la data di nascita, l'indirizzo, il recapito telefonico e indirizzo e-mail e un breve curriculum. Oppure invio on line alla mail ass.portusveneris@libero.it specificando in oggetto la sezione interessata. 

3) POESIA INEDITA NEI DIALETTI PORTOVENERESI Dovranno pervenire massimo 3 poesie inedite in 2 copie, di cui una copia con le generalità del poeta, la data di nascita, l'indirizzo, il recapito telefonico l'indirizzo e-mail. O ppure invio on line alla mail ass.portusveneris@libero.it specificando in oggetto la sezione interessata. 

4) POESIA INEDITA - PREMIO LORD BYRON GIOVANI POETI - In memoria del poeta Luigi Valente Portunato ) - Riservato ai poeti che non abbiano superato anni 21. Dovranno pervenire massimo 3 poesie in 2 copie, di cui una copia con le generalità del poeta, la data di nascita, l'indirizzo, il recapito telefonico l'indirizzo e-mail e un breve curriculum. Oppure invio on line alla mail ass.portusveneris@libero.it specificando in oggetto la sezione interessata. 

5) POESIA EDITA Dovrà pervenire un libro di poesie edito, pubblicato negli ultimi 10 anni, in 2 copie cartaceo. Su una di esse dovranno essere indicate le generalità del poeta, la data di nascita, l'indirizzo, il recapito telefonico e l'indirizzo e-mail. Ove non indicato sul volume, è gradito un breve curriculum. N.B. Invio solamente in cartaceo.

 6) NARRATIVA INEDITA A TEMA LIBERO Dovrà pervenire un racconto breve, di massimo cinque pagine dattiloscritte formato A4, in 2 copie. Su una di esse dovranno essere indicate le generalità dell’autore, la data di nascita, l’indirizzo, il recapito telefonico, l'indirizzo e-mail e un breve curriculum. Oppure invio on line alla mail ass.portusveneris@libero.it specificando in oggetto la sezione interessata. 

7) NARRATIVA INEDITA A TEMA - DIARIO DI VIAGGIO - REPORTAGE Dovrà pervenire un racconto breve di massimo cinque pagine dattiloscritte formato A4, in 2 copie. Su una di esse dovranno essere indicate le generalità dell'autore, la data di nascita. l'indirizzo, il recapito telefonico, l'indirizzo e-mail e un breve curriculum. Oppure invio on line alla mail ass.portusveneris@libero.it specificando in oggetto la sezione interessata.

 8) NARRATIVA EDITA Dovrà pervenire un’opera edita pubblicata negli ultimi 10 anni, in 2 copie, su una di esse dovranno essere indicate le generalità dello scrittore, la data di nascita, l’indirizzo, il recapito telefonico e l' indirizzo e-mail; ove non indicato sul volume è gradito un breve curriculum con eventuali premi conseguiti. Oppure invio on line alla mail ass.portusveneris@libero.it specificando in oggetto la sezione interessata. 

9) NARRATIVA EDITA O INEDITA SU LORD BYRON E SUL ROMANTICISMO INGLESE Dovrà pervenire un’opera edita o inedita - romanzo o saggio - se edita pubblicata negli ultimi 10 anni, in 2 copie, incentrata su Lord Byron e su altri scrittori romantici inglesi, in particolare Percy Bysshe Shelley, Mary Shelley e John Keats, su una di esse dovranno essere indicate le generalità dello scrittore, la data di nascita, l’indirizzo, il recapito telefonico e l'indirizzo e-mail; ove non indicato sul volume è gradito un breve curriculum con eventuali premi conseguiti. Oppure invio on line alla mail ass.portusveneris@libero.it specificando in oggetto la sezione interessata. Viene richiesto, a parziale copertura delle spese organizzative, un contributo di Euro 20 per ogni tipo di partecipazione, (Euro 10 per i Giovani poeti) da versare tramite: 1) assegno bancario intestato a Associazione Culturale Portus Veneris; 2) o tramite bonifico su Crèdit Agricole - IBAN IT92 J062 3049 8120 0004 7084 392, intestato a Associazione Culturale Portus Veneris, causale Premio “Lord Byron Porto Venere Golfo dei Poeti”; 3) o su carta POSTEPAY EVOLUTION n. 5333 1711 4839 1382 - destinatario Masi Lorenzo CF MSALNZ53L31C413F (un semplice pagamento effettuabile anche presso Tabacchini o Uffici postali) la ricevuta del versamento dovrà essere inserita in busta chiusa nel plico delle opere inviate con perfetta chiusura del plico stesso . Per gli invii on line la copia della ricevuta dovrà essere allegata all'opera inviata. Per ulteriori chiarimenti chiamare il 338 3017820. 

10) Le opere dovranno essere inviate presso “ASSOCIAZIONE CULTURALE PORTUS VENERIS” Via G. Canedoli n. 4 - 19025 LE GRAZIE PORTO VENERE (SP) entro il 31 marzo 2022 (farà fede il timbro postale).

 11) La premiazione avrà luogo domenica 5 giugno 2022 presso la Sala Consiliare del Comune di Porto Venere (Patrimonio dell'Umanità UNESCO) Via Garibaldi n. 9 con inizio alle ore 15,00. I nomi dei vincitori saranno comunicati agli interessati tramite e-mail e telefonicamente. 

12) I premi consisteranno, per ogni sezione, al primo classificato euro 400, al secondo euro 200, al terzo euro 100. Primo premio Giovani Poeti Euro 250. Premio Lord Byron Narrativa Edita e Inedita incentrata su Lord Byron e sul romanticismo inglese e Premio Lord Byron Poesia inedita in lingua inglese, un'opera significativa in marmo portoro caratteristico delle famose marmo di Porto Venere. A tutti i premiati Diploma di merito in pergamena. Saranno assegnati Premi speciali e Menzioni di merito a discrezione del Comitato organizzatore e della Giuria. Quest’ultima si riserva di assegnare altri Premi tematici. E ' altresì previsto il “PREMIO SPECIALE PORTO VENERE - CULTURA ARTE SPETTACOLO E GIORNALISMO” - assegnato dal COMUNE DI PORTO VENERE - per l’approfondimento della cultura e la divulgazione della comunicazione nel mondo. 

13) Nel corso della cerimonia di premiazione, alla quale sono invitati tutti i concorrenti, le opere vincitrici saranno lette da ALESSANDRO QUASIMODO, illustre scrittore, poeta, attore e regista teatrale, figlio del Premio Nobel alla letteratura Salvatore. Un noto ristorante in Calata Doria Porto Venere, proporrà un menù ,dedicato per il giorno della premiazione (su prenotazione - 338 3017820). Al pranzo conviviale saranno presenti i componenti della Giuria, rappresentanti istituzionali, concorrenti, vincitori, parenti ed amici. 

La Giuria è così composta: Presidente di Giuria Alessandro QUASIMODO Comunicatore di poesia - Regista teatrale e scrittore. Vice Presidente Marina PRATICI Ambasciatrice della Cultura italiana nel mondo - Critico Letterario, Scrittrice, Poetessa. Alessandro BARACCHINI Giornalista RAI - Caporedattore e conduttore RaiNews24. Vincenzo PATANE' Studioso di Lord Byron - Giornalista, Scrittore, Docente di Storia dell'Arte. Marzia DATI Presidente “Fellowship Charles Dickens Italia” Esperta in Arte e Cultura russa. Biancamaria RIZZARDI Prof. Ordinario Università di Pisa in Letteratura inglese e dei Paesi in lingua inglese. Rita IACOMINO Poetessa e Scrittrice. Lorenzo MASI Direzione Artistica - già Assessore alla Cultura del Comune di Porto Venere - Operatore Attività culturali. Il giudizio della Giuria sarà insindacabile e non modificabile. 

14) La partecipazione al concorso implica l'accettazione di tutte le norme del presente bando. Gli elaborati non in regola saranno esclusi dal concorso. 

15) Le poesie e i testi inviati non saranno restituiti. I premi dovranno essere ritirati a cura dei vincitori o da persone delegate. Oppure spediti per inderogabili e giustificati motivi. 

16) I partecipanti assumono la responsabilità dell'originalità delle opere e del loro contenuto. La partecipazione al Concorso implica la tacita autorizzazione al trattamento dei dati personali per i soli fini del Concorso stesso e delle future edizioni, nonché l'accettazione della divulgazione del proprio nominativo e del premio conseguito sui quotidiani e sulle riviste culturali. 

17) Il verbale della giuria sarà diffuso tramite stampa, tv locali e inserito su: Concorsi Letterari Club Autori - su FB Premio letterario Lord Byron Porto Venere Golfo dei Poeti e sul sito dell'Ass. Potus Veneris. Info Lorenzo Masi - Direzione Artistica e Segreteria cell. 338 3017820 – e mail: masilorenzo2002@libero.it - sito www.associazioneculturaleportusveneris.com

La vita altrove di Guadalupe Nettel

 La vita Altrove di Guadalupe Nettel Impressioni di Maria Lucia Nel libro di Guadalupe Nettel sono racchiusi otto racconti. Otto storie il c...

Informazioni personali

La mia foto
Lettrice accanita, scrittrice irregolare, gestisco un blog, una pagina ed un gruppo sempre con lo stesso nome: La Lettrice di carta. Amo i personaggi femminili e maschili tormentati, quelli che hanno un passato duro da raccontare, ma da buona lettrice non disdegno altri generi letterari. Non credo che possa esserci un libro brutto, ogni romanzo troverà sempre il suo lettore a cui la storia piacerà. Il mio romanzo preferito: Storia di una capinera di G. Verga.